Inter, compleanno con promessa per Icardi: "Il ginocchio è ok, Spero di tornare presto"

Serie A

Nel giorno del suo venticinquesimo compleanno, Mauro Icardi ha parlato della situazione che si respira in casa Inter e delle sue condizioni di salute, promettendo di tornare il prima possibile in campo: "Torneremo presto a vincere"

Un compleanno un po' amaro, un giorno speciale trascorso principalmente a lavorare, per tornare il prima possibile in campo e risollevare un'Inter in crisi di risultati. Mauro Icardi compie venticinque anni, ma il sorriso non è quello dei giorni migliori, colpa sia dell'infortunio che lo tiene lontano dal terreno di gioco che del momento difficile della squadra. Da buon capitano, però, l'attaccante argentino dimostra non voler lasciare soli a lungo i propri compagni, promettendo a Inter Tv, di voler tornare il prima possibile in campo: "Sto bene. Sto recuperando dal fastidio all’adduttore, che mi ha tenuto fuori in queste partite. Spero di tornare il prima possibile e di aiutare la squadra a fare un bel risultato".

"Nessun problema al ginocchio"

Un'assenza che dura dallo scorso 28 gennaio, dal match contro la Spal che, al momento, rappresenta l'ultimo tentativo avuto a disposizione da Icardi per tagliare il traguardo dei 100 gol in serie A. L'argentino ci proverà alla prima occasione utile, intanto lavora per tornare presto in campo: "Problemi al ginocchio? Non è vero: ho avuto nel girone d'andata una contusione contro il Bologna. È stato solo un colpo e si è ripetuto contro il Torino. Ma ora è passato. Non so perché sia stata detta questa cosa". 

Testa al Benevento

Il prossimo avversario dell'Inter sarà il Benevento, una grande occasione per l'Inter per tornare al successo dopo il ko subito contro il Genoa: "E' importante fare il risultato che vogliamo tutti, noi, i tifosi, lo staff" prosegue Icardi a Inter Tv. "Vogliamo tornare a vincere come avevamo fatto all'inizio. Questo momento difficile è passato e speriamo che già da questa partita, si rientri a San Siro con una vittoria per essere piu' tranquilli. Festeggiamenti? Li farò a casa, con la famiglia, come al solito. Non farò niente di speciale, non è il momento. Però stare a casa con la famiglia, ci sta".

I più letti