Napoli, Sarri: "Episodi ci sono stati sfavorevoli ma abbiamo dato tutto"

Serie A
Maurizio Sarri, allenatore del Napoli (Getty)
sarri_getty

L'allenatore dopo il novantesimo: "Abbiamo giocato una buona partita e costruito molto in chiave offensiva. Ora dobbiamo analizzare i motivi che hanno permesso alla Roma di capitalizzare al massimo le occasioni create. Ingiusto chiedere a questi ragazzi sempre di più"

Si ferma in casa la corsa del Napoli, la squadra di Maurizio Sarri viene sconfitta con un pesante 4-2 dalla Roma. Una serata che era cominciata molto bene con il gol di Insigne, i giallorossi però hanno subito risposto con Under prima e con Dzeko poi. Ancora l'attaccante bosniaco e Perotti hanno chiuso i giochi nella ripresa, con la formazione di casa che segna ancora con Mertens ma rimane momentaneamente ferma al primo posto in classifica con i suoi 69 punti ma con la Juventus - seconda - a -1 e con una gara da recuperare. Il Napoli, che non perdeva in Serie A dallo scorso primo dicembre (proprio contro la formazione di Allegri in quella occasione), ferma così la sua marcia in attesa di incontrare nel prossimo turno l'Inter a San Siro. Così, dopo il novantesimo, Sarri ha commentato la prestazione e la brutta serata dei suoi.

"Dobbiamo capire perché abbiamo preso quattro gol"

"Abbiamo fatto, sotto tanti punti di vista, una buona partita e quindi dal punto di vista del gioco abbiamo fatto bene; abbiamo consentito alla Roma di entrare poche volte nella nostra metà campo e in area. C'è da valutare perché abbiamo concesso 4 gol all'avversario pur tenendola a lungo lontano dalla nostra porta. Per il resto abbiamo fatto il nostro, come sempre. Non vedo grandi differenze tra le nostre prestazioni in casa e fuori, il nostro gioco rimane contante e non vedo troppe cose diverse. Ora dal punto di vista emotivo non penso che il 4-2 ci possa abbattere. Così era accaduto l'anno scorso ma in questa serata abbiamo costruito tanto, dobbiamo capire perché abbiamo perso e concesso così tanto alla Roma. Alcuni episodi ci sono stati sfavorevoli. È una partita che voglio rivedere con calma per capire dove e come abbiamo sbagliato. Dispiace per il pubblico che stasera è stato stupendo: i nostri tifosi sanno che in campo diamo tutto".

"Ingiusto chiedere a questi ragazzi sempre di più"

"Il primo gol preso mi sembra abbastanza casuale, abbiamo perso la palla su due contrasti casuali - ha continuato Sarri - non mi è piaciuto vedere la Roma uscire con facilità sulla nostra pressione. E' vero che hanno grandi giocatori ma non doveva succedere. A livello di movimenti non ci hanno creato grandi problemi, abbiamo tirato in porta 27 volte, 15 nello specchio. Pochi problemi anche nell'interdizione ma forse la distanza tra centrocampo e attacco permetteva loro di uscire facilmente con le palle riconquistate. La vittoria all'ultimo della Juve? Dobbiamo essere orgogliosi di essere considerati in lotta con loro, questa squadra ha fatto talmente bene che ora da questo gruppo si pretendono cose che vanno anche al di là delle nostre possibilità. Siamo cresciuti tanto negli ultimi anni, facciamo vedere cose straordinarie e mi sembra ingiusto chiedere a questi ragazzi sempre di più. Non ci siamo mai accontentati, bisogna rimanere lucidi e sereni, avere la sensazione che la prestazione è stata all'altezza e pensare solo alla prossima gara determinati. Pretendiamo molto da noi ma non vogliamo che ci sia imposto nulla".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.