Atalanta, ancora differenziato per Caldara

Serie A
Mattia Caldara, difensore dell'Atalanta (Getty)
CALDARA_GETTY

Allenamento al mattino a Zingonia, l’allenatore ha guidato il gruppo in cui non si è però visto il difensore: ancora mal di schiena per il giocatore che va verso il forfait con il Bologna. Per i compagni esercizi in palestra e lavoro con la palla sul campo

Altra sessione di allenamento per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che prepara la sfida contro il Bologna di Roberto Donadoni. I nerazzurri torneranno un campo allo stadio Dall'Ara domenica alle 15 per giocare la loro ventiseiesima partita in questo campionato e provando a migliorare l’attuale bottino di 38 punti in classifica. Per questo la squadra - sotto gli occhi dell’allenatore e del suo staff tecnico - anche oggi ha lavorato al centro Bortolotti di Zingonia. Come si legge sul sito ufficiale del club, Gasperini ha diretto una seduta sul campo principale della sede nerazzurra con un programma che prevedeva inizialmente alcuni esercizi in palestra e in seguito un lavoro con la palla sul campo. Ha svolto un allenamento differenziato Mattia Caldara che difficilmente riuscirà a recuperare dai suoi problemi fisici in tempo per essere in campo domenica contro i rosoblù. Un defezione probabile con il difensore che soffre di un mal di schiena che non gli permette di lavorare con il gruppo; da capire ora se Caldara potrà essere convocato per il recupero di mercoledì prossimo in casa con la Juventus. Per la giornata di domani, sempre a Zingonia, è prevista la seduta di rifinitura a porte chiuse.

Le probabili scelte dell’allenatore

Per quanto riguarda la probabile formazione - in caso di assenza di Caldara, come pare, Gasperini dovrà fare le giuste scelte davanti a Berisha e in mezzo a Toloi e Masiello. Si va verso la conferma del 3-4-3 con Hateboer, Cristante, Freuler e Spinazzola a centrocampo, mentre davanti Ilicic e Gomez dovrebbero completare il tridente con Petagna. L’allenatore ha comunque ancora tempo per valutare le condizioni dell’intero gruppo. L’Atalanta è imbattuta da sei partite fuori casa, dove sono arrivate 4 vittorie e 2 pareggi in campionato e ha l’occasione di arrivare a otto come non capita dal gennaio del 1992. Importante sarà mantenere continuità in fase realizzativa, che vede i nerazzurri a segno 21 volte nelle ultime 22 gare fuori casa nel massimo campionato. Con il Bologna per ritrovare risultato 21 giorni dopo l’ultima partita giocata in Serie A.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.