Lotta salvezza Serie A, 6 squadre per due posti in 4 punti. Il calendario delle prossime giornate

Serie A

Solo 4 punti separano il Verona, penultimo a 22 punti, dal Cagliari, 14° in classifica. L'Hellas e la SPAL, date per spacciate, sono quelle più in crescita. Sassuolo e Chievo sono in caduta libera, Cagliari e Crotone preoccupate dal calendario

Due posti per sei squadre. Due posti però che nessun club vuole ottenere perché equivalgono entrambi alla retrocessione. Dando per quasi fatta la discesa in B del Benevento, sei formazioni sono infatte racchiuse in appena 4 punti. Questo rende il discorso salvezza più avvincente che mai. Non è un semplice duello, come quello che riguarda lo scudetto, ma se si considerano anche la corsa per la Champions e quella per l'Europa League, tutte le squadre del campionato hanno ancora grandi motivazioni per la parte conclusiva della stagione. La lotta retrocessione sembrava già chiusa qualche settimana fa, con Verona e SPAL date quasi per spacciate. Tutte e due però hanno saputo risollevarsi e ora hanno praticamente la stessa possibilità degli avversari di restare nella massima serie. In questo weekend infatti un paio di scontri diretti hanno dato chiari segnali sulle condizioni fisiche con cui si apprestano a effettuare il rush finale e la situazione è più in bilico che mai. L'Hellas ha vinto, grazie al gol di Caracciolo, il derby contro il Chievo, facendo ambo con il successo ai danni del Torino di due settimane fa. La squadra di Pecchia sembra stare bene fisicamente e ha ridotto la distanza dal quart'ultimo posto a sole due lunghezze. Fatta eccezione per i prossimi impegni contro Atalanta e Inter, avrà poi un calendario abbastanza morbido contro squadre di bassa classifica, prima del blocco finale rappresentato da Milan, Udinese e Juve. I cugini clivensi invece oggi sarebbero salvi, ma stanno attraversando un periodo difficile: quella di sabato è la 10^ sconfitta nelle ultime 13 gare, con solo una vittoria all'attivo. Nei prossimi 7 turni affronteranno formazioni in lotta per l'Europa, tranne lo scontro diretto con la SPAL e il match di recupero contro il Sassuolo. Le ultime speranze, se la situazione non dovesse migliorare, saranno racchiuse nell'epilogo di campionato contro Crotone, Bologna e Benevento.

SPAL in crescita, Sassuolo a secco di vittorie nel 2018

Un altro scontro diretto di questa 28^ giornata ha visto protagoniste Sassuolo e SPAL. I biancoazzurri sono passati in vantaggio con Antenucci, poi Babacar ha pareggiato i conti su rigore. Nel primo tempo la squadra di Iachini ha avuto un altro penalty a disposizione per completare la rimonta e portare a casa la vittoria, ma Politano dagli 11 metri si è fatto ipnotizzare da Meret. Le due formazioni emiliane condividono ora il terz'ultimo posto in compagnia del Crotone a 24 punti, ma quella di Ferrara ne ha raccolto 7 solo nelle ultime tre partite. Grazie a questo exploit la SPAL ha rimesso in discussione la salvezza, ma d'ora in avanti avrà scontri sulla carta mediamente complicati, a partire dal prossimo contro la Juve. I ragazzi di Semplici avranno comunque a disposizione tre sfide alla pari nell'ultima parte di campionato. Se la SPAL può contare sull'ottimo rendimento di Antenucci, il Sassuolo sta accusando il momento negativo di Politano e Berardi. In questo 2018 non ha ancora vinto una partita, dopo che il cambio di allenatore aveva inizialmente portato una scossa alla squadra. Anche i neroverdi saranno attesi da tre scontri diretti in questo finale, mentre complicatissime saranno le ultime due giornate: prima la trasferta a San Siro contro l'Inter, poi l'ultima in casa contro la Roma. Con entrambe ha comunque raccolto 4 punti nel girone d'andata.

Cagliari, ora non puoi sbagliare. Strada in salita per il Crotone

In fondo alla classifica, il grande protagonista di questa settimana è stato il Crotone, autore del 4-1 sulla Sampdoria. Un super Trotta ha messo in discesa l'incontro e permesso ai suoi di tornare al successo a quasi due mesi di distanza dall'ultima volta. In questo periodo la squadra di Zenga ha comunque espresso un ottimo gioco e ottenuto pareggi importanti contro Atalanta e Inter, ma è crollata nel momento in cui doveva fare il salto di qualità, perdendo contro Benevento e SPAL. La prestazione offerta con i blucerchiati dà belle speranze ai calabresi, ma la strada da qui alla fine, guardando il calendario, è tutta in salita. Di incontri alla pari ce ne sono pochi, in compenso però se la vedranno con Roma, Juventus, Lazio e Napoli. Leggermente più facile il cammino che accompagnerà il Cagliari, reduce da un buon 2-2 con la Lazio e ora a +2 sulla terz'ultima posizione. Il prossimo trittico di partite sarà fondamentale per aumentare questo vantaggio, visto che proporrà i match contro Benevento, Torino e Verona. Nettamente più complicati invece gli ultimi 4 turni. In tutto questo non bisogna dare per scontata la salvezza del Genoa, fermo a 30 punti dopo il ko in extremis con il Milan, ma atteso da un calendario sulla carta alla portata. Discorso opposto infine per il Benevento, costretto a rimontare 14 lunghezze di ritardo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.