Chievo, Sorrentino: "Dobbiamo rimanere in Serie A tutti insieme"

Serie A
Stefano Sorrentino (Getty)
sorrentino_getty

Il portiere in conferenza: "La gente ha ragione ad essere arrabbiata ma farci la guerra l'un con l'altro non ha senso. Ora inizia un nuovo campionato e ogni punto sarà quello che potrà darci la salvezza"

E’ un momento molto complicato per il Chievo di Rolando Maran, finito ko anche nell’ultimo importante match - il derby contro l’Hellas Verona. Per questo i gialloblù si trovano ora nelle zone basse della classifica e costretti a lottare per una salvezza; una situazione che a inizio anno non era stata preventivata, nelle ultime settimana la squadra ha però sofferto un crollo che ne ha condizionato completamente i risultati di questa annata. Della situazione attuale e dello stato d’animo del club ha parlato il portiere del Chievo Stefano Sorrentino in conferenza stampa a Veronello. Le prime parole - se si escludono quelle di Maran - dopo il brutto ko di sabato sera nel derby: "La gente ha ragione ad essere arrabbiata ma farci la guerra l'un con l'altro non ha senso - ha dichiarato - vogliamo tenere il Chievo in A? Se sì, benissimo. Quello che serve è allontanare i malumori ed evitare qualsiasi tipo di incazzatura".

"Ci serve la spinta dei tifosi, ogni punto può darci la salvezza"

Sorrentino si rivolge poi direttamente ai tifosi gialloblù, che in più occasioni hanno mostrato il loro malcontento fischiando la squadra durante e dopo il match: "Chi viene allo stadio deve aiutarci - ha continuato il portiere - poi, a fine gara o a fine campionato i tifosi potranno fare liberamente le loro valutazioni. Durante la partita, però, ci serve il loro sostegno perché questo è un momento di difficoltà e ve lo dice uno che tra pochi giorni compirà 39 anni. Per questo è fondamentale restare uniti. Le polemiche che leggo sui social o che sento dagli addetti ai lavori non servono a niente”. E ancora: “Leggo che tanti danno la colpa alla linea verde scelta dalla società. Ma che significa? Il Chievo è uno e uno solamente. Al di là dei nomi scritti sulla distinta. Ora inizia un nuovo campionato - ribadisce il giocatore sulla stessa linea dettata da Maran nelle scorse ore - e ogni punto sarà quello che potrà darci la salvezza. Dobbiamo rimanere in Serie A, e lo dobbiamo fare tutti insieme".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.