Benevento, altri punti pesanti persi nel recupero

Serie A
Il Benevento di De Zerbi sconfitto in extremis dal Cagliari (Getty)
dezerbi

Il ribaltone di ieri ha tolto un altro successo all’ultimo respiro alla squadra di De Zerbi che già in molte altre occasioni aveva visto sfuggire il risultato all’ultimo. Punti che stanno condizionando la stagione giallorossa, alla ripresa il match contro la Lazio

Una sconfitta cocente, difficile da digerire perché arrivata nei minuti di recupero dopo una gara che aveva visto il Cagliari molto in difficoltà dal punto di vista dei tiri in porta. Il Benevento di Roberto De Zerbi invece è uscito sconfitto, ancora una volta a penalizzarlo sono stati i gol negli ultimissimi minuti della partita. Una gara che ha fotografato bene l’andamento dei campani in questo campionato. Il gioco non è mancato nemmeno ieri, così come le occasioni che sono state create ma poi non concretizzate. Il ko definitivo sa di beffa, di maledizione. I giallorossi rimangono così fermi a quota 10; non migliora la media per quanto riguarda i punti conquistati con le vittorie ma senza dubbio cresce il bottino di quelli persi quasi allo scadere. Così era stato contro il Torino quando Iago Falque aveva realizzato al 93’ il gol del definitivo ko; poi all’andata contro il Cagliari la rete di Iemmello al 93’ non fu sufficiente per trovare il pareggio perché poco dopo i rossoblù riuscirono a passare nuovamente in vantaggio in un copione simile a quello visto ieri. Così anche contro il Sassuolo che si impose 2-1, mentre a Genova, contro il Genoa, un rigore procurato da Belec fissò il risultato definitivo sull’1-0.

Sette punti sfumati all’ultimo

Sei le partite decise nei minuti di recupero, sei sconfitte che hanno tolto sette punti alla formazione giallorossa. L’unico sorriso arrivato dopo il 90’ va cercato nella gara in casa contro il Milan quando l’incredibile gol di Brignoli al 95’ permise alla squadra di De Zerbi di trovare il primo storico punto in Serie A. Minuti di recupero fatali, in generale i finali di partita finiscono per penalizzare clamorosamente una squadra che vede sempre più lontana la possibilità di mantenere la categoria. La lavagna luminosa dell’arbitro che segnala il recupero sta diventando un incubo, ma è necessario ripartire - come lo stesso De Zerbi ha dichiarato dopo il 90’ ieri in conferenza stampa: “Si ripartirà come sempre”, ha detto l’allenatore, alla ripresa dopo la sosta ci sarà la partita in casa della Lazio, in programma sabato 31 alle ore 15:00. Difficile concentrarsi su qualcosa in particolare per provare a migliorare una classifica sempre più complicata, l’aspetto mentale e dell’attenzione - più di quello tecnico - potrà fare la differenza in questo finale di campionato. Lo dicono i numeri, il Benevento non può concedersi altri cali di attenzione nei finali di partita.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.