Verona, differenziato per Heurtaux. Influenza per Calvano

Serie A
Fabio Pecchia, Verona (Getty)
pecchia_getty

La squadra ha cominciato la settimana di Inter-Hellas Verona con il riscaldamento tecnico, per poi passare al lavoro atletico. Spazio, successivamente, alle esercitazioni tattiche, per poi concludere la seduta con una serie di partitelle a campo ridotto sotto gli occhi di Nicola Corrent

Ripresa dei lavori anche in casa Hellas Verona, all’orizzonte c’è la gara in programma sabato contro l’Inter a San Siro. Come informa il sito ufficiale del club veronese, quest’oggi lo staff tecnico dell’allenatore ha diretto una seduta di allenamento per i calciatori gialloblù presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. “La squadra ha cominciato la settimana di Inter-Hellas Verona con il riscaldamento tecnico, per poi passare al lavoro atletico. Spazio, successivamente, alle esercitazioni tattiche, per poi concludere la seduta con una serie di partitelle a campo ridotto. Ha diretto le operazioni l'allenatore in seconda Nicola Corrent, con mister Fabio Pecchia impegnato a Coverciano per la cerimonia di consegna della 'Panchina d'Oro' della stagione 2016/17”. Per quanto riguarda i calciatori infortunati, non era presente con il gruppo Simone Calvano a causa di una lieve sindrome influenzale; allenamento differenziato programmato per Thomas Heurtaux e ancora assenti i nazionali Gian Filippo Felicioli e Daniele Verde. Per la giornata di domani è in programma una seduta mattutina con inizio alle ore 11.

Proprio da Coverciano, dove ha preso parte alla cerimonia di consegna della Panchina d’oro, l’allenatore del Verona Fabio Pecchia ha parlato così del momento della sua squadra e non soltanto: "La sfida di domenica contro l'Inter? Siamo in una fase in cui dobbiamo cercare di fare più punti possibili, in casa e fuori casa, contro tutti - si legge sul sito ufficiale del club - incontreremo una squadra che, tolto un momento di appannamento, vedo in grande ripresa e per questo servirà mettere in campo grande personalità. Dovremo aver voglia di giocare la nostra partita, ritrovando fiducia e convinzione. Icardi? L'Inter è una squadra molto forte nel complesso, con calciatori di valore e qualità. La nostra classifica? L'obiettivo è lì, assolutamente alla nostra portata lo era quando eravamo anche più distanti, la squadra è abituata a lottare in queste posizioni dall'inizio del campionato. Non facciamo tabelle, i conti li faremo alla fine. Vogliamo giocarci le nostre possibilità fino in fondo, la squadra deve continuare a lavorare e a crederci, è ancora tutto in gioco. Il mese di aprile sarà determinante, con tante partite utili per definire la classifica finale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.