Chievo, Castro: "Vogliamo la salvezza il prima possibile"

Serie A
Lucas Castro, Chievo (foto sito ufficiale Chievo)
castro_chievo

"Sto bene e non sento più alcun fastidio - ha dichiarato l’argentino - è un momento difficile per noi e nel momento più difficile per la squadra, mi è dispiaciuto non dare il mio contributo"

LE PROBABILI FORMAZIONI DI CHIEVO-SAMPDORIA

Superato il brutto infortunio che non gli ha permesso di scendere in campo per molti mesi, il Pata Castro è ora pronto a dare il su contributo in questo finale di stagione. Il Chievo di Rolando Maran lo attende, fiducioso di poter contare su una pedina in più alla ricerca della salvezza. L’argentino è stato protagonista in sala stampa della conferenza organizzata dal club gialloblù; questi gli argomenti trattati: "Sto bene e non sento più alcun fastidio - ha dichiarato, iniziando quindi a parlare delle sue condizioni fisiche. Poi il punto sulla squadra - è un momento difficile per noi e nel momento più difficile per la squadra, mi è dispiaciuto non dare il mio contributo. L’obiettivo è quello di riuscire ad ottenere questa salvezza il prima possibile, i punti dipendono da noi. Ci siamo messi in un tunnel dal quale non riusciamo ad uscire. Il gruppo c’è e contro il Milan si è visto. Quella prestazione deve essere un punto di partenza per un continuo miglioramento. Se continuiamo a giocare così, i punti prima o poi arriveranno".

"Cerchiamo di sfruttare il fattore casalingo"

E ancora, dopo aver parlato di Maran e del modo di giocare che propone l’allenatore, Castro ha aggiunto: "4-3-1-2 o 4-4-2? Il secondo è un modulo che ci sta rispecchiando - ha continuato - prima volevamo essere più offensivi, adesso ci stiamo organizzando meglio in difesa. C’è un pò più di equilibrio. Posso ricoprire tanti ruoli: ho iniziato come esterno sia a destra che a sinistra. Conosco il ruolo e mi so adattare alle esigenze dell’allenatore. Il gruppo non è cambiato. I ragazzi stanno soffrendo, ma li vedo carichi. Cerchiamo di sfruttare il fattore Bentegodi a nostro favore nelle prossime gare casalinghe. Penso che quando arriveremo a quota 34 punti, i discorsi che faremo saranno diversi. Non guardiamo gli altri, ma solo noi stessi. Il mio Chievo merita la salvezza", ha concluso l’argentino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.