Inter, Moratti: "Società impoverita senza Sabatini, ma Suning ha la forza per continuare"

Serie A
Massimo Moratti, ex presidente dell'Inter
moratti

L'ex presidente nerazzurro ha commentato così l'addio in casa Suning del direttore dell'area tecnica Walter Sabatini: "L'Inter perderà qualcosa senza di lui, ma possiamo rimanere tranquilli. Tornare in società? Ora come ora non ci penso, gli azionisti sono forti"

La notizia dell’addio di Walter Sabatini ha caratterizzato le ultime ore dell’ambiente Inter. Dimissioni arrivate all’improvviso, quelle del responsabile dell’area tecnica di Suning, delle quali ha parlato anche Massimo Moratti, che si è espresso così ai microfoni di TeleLombardia: “Suning avrà la forza di andare avanti comunque, ma l'Inter sarà impoverita dalla sua assenza - ha ammesso, elogiando l’abilità dell’ex direttore sportivo della Roma - Io sono un tifoso dell'Inter e possiamo rimanere tranquilli. Rientrare in società? In questo momento non ci penso, gli azionisti sono forti”, ha poi aggiunto.

"Addio Capello-Sabatini? Cose che capitano"

Uno dei motivi della separazione con Sabatini è stato anche la fine del rapporto tra Fabio Capello - uomo di fiducia proprio di Sabatini - e il Jiangsu, club cinese di Suning. Un doppio saluto che ha destato qualche preoccupazione tra i tifosi dell’Inter, ma l’ex presidente nerazzurro ha voluto calmare le acque: “Anche io sono un tifoso nerazzurro, ma credo che si possa stare tranquilli. Sono cose che capitano in società - ha commentato - È un dispiacere ciò che è accaduto, ma la società ha la forza di poter continuare e il valore per portare avanti le cose”, ha concluso Moratti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.