Fiorentina, Pioli: "Col Genoa un vero esame, per l'Europa vedremo alla fine. Badelj? Vuole rimanere"

Serie A
pioli_ok

Le parole in conferenza stampa dell’allenatore viola in vista della prossima gara di campionato contro il Genoa: "Servirà grande concentrazione, per l’Europa i conti li faremo alla fine. Noi quasi degli intrusi, ma sarebbe bello giocarcela fino all’ultima giornata"

GENOA-FIORENTINA, LE PROBABILI FORMAZIONI

Dare seguito alla bella vittoria dell’ultimo turno contro il Napoli e continuare ad inseguire una qualificazione alla prossima Europa League. Un solo obiettivo per la Fiorentina, che a tre giornate dalla fine del campionato è sempre in corsa per un piazzamento prestigioso. Il prossimo ostacolo da superare sarà il Genoa, che attende i viola a 'Marassi' domenica 6 maggio alle ore 15. Un vero e proprio esame per Simeone e compagni: ne è convinto Stefano Pioli, che ha presentato il match in conferenza stampa. "Sì, anche la partita contro il Genoa per noi sarà un esame – ha detto l’allenatore della Fiorentina -, perché ormai siamo arrivati alla volata finale. Noi vogliamo continuare su questa strada e con i rossoblu avremo un’altra opportunità per mostrare tutte le nostre qualità. Sarà una gara complicata, ci servirà trovare quegli spazi che ci daranno la possibilità di renderci pericolosi. Ci vorrà senza dubbio grande concentrazione. Abbiamo lavorato bene, la vittoria contro il Napoli ci ha dato ancora più voglia di fare bene. Le motivazioni sono tante e dovremo metterle in campo. Non sono sorpreso di essere ancora in corsa per l’Europa, la squadra ha sempre mostrato grandi qualità e disponibilità. Quando ci sono caratteristiche del genere si possono fare grandi cose. Tutti i giocatori sanno cosa vuol dire sacrificarsi per il gruppo: restiamo concentrati e diamo il massimo in queste ultime tre partite, poi alla fine faremo i conti".

La formazione, il futuro di Badelj e la corsa europea

Poi Pioli, oltre a dare qualche giudizio sui singoli, ha anche dato qualche indicazione sulla formazione. Si parte da Simeone, protagonista di una tripletta contro il Napoli: "La sua forza è quella di voler crescere di continuo – ha spiegato l’allenatore viola -, ha sempre lavorato con grande disponibilità. Ha avuto miglioramenti evidenti, ma dovrà certamente fare ancora tanto. Ma è determinato ed ha già raggiunto buoni risultati, deve continuare così. La formazione?  Non sarà disponibile Vitor Hugo, mentre Bruno Gaspar è pronto. E’ stato impiegato poco ma non ha mai mollato, quindi sono sicuro che si farà trovare pronto. Saponara? Ci siamo chiariti subito dopo l’ultima partita, non c’è alcun problema". Infine l’allenatore della Fiorentina ha parlato del futuro di Milan Badelj e delle favorite per un piazzamento in Europa League. "La cosa più importante è che Badelj sia rientrato e che giochi tutte le prossime tre partite. Il suo futuro? Da ciò che dice la volontà è quella di rimanere – ha concluso Pioli -, ma le trattative non dipendono da me. Ma per parlare della prossima stagione ci sarà tempo, dovremmo parlare solo delle partite che mancano adesso. Un giudizio sulle quattro squadre in corsa per l’Europa League? L’Atalanta è la squadra più forte. Noi siamo un po’ degli intrusi, ma sarebbe davvero bello riuscire ad arrivare all’ultima giornata contro il Milan avendo ancora la possibilità di conquistare l’Europa".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.