Fiorentina, Pioli: "Non siamo riusciti a gestire la pressione, adesso è dura"

Serie A

Le parole dell’allenatore viola dopo l’inattesa sconfitta interna nel penultimo turno di campionato contro il Cagliari: "Merito anche ai rossoblu, ma noi sappiamo mettere in campo prestazioni migliori di questa. Per l’Europa adesso è dura"

SERIE A, I RISULTATI DELLA 37^ GIORNATA: GOL E HIGHLIGHTS

Una sconfitta inattesa, giunta proprio quando l’obiettivo Europa League sembrava essere ad un passo. Pesante stop per la Fiorentina, che dopo due vittorie consecutive in campionato è stata fermata dal Cagliari al ‘Franchi’. Decisiva la rete di Pavoletti, con i viola che adesso vedono complicarsi parecchio il cammino per l’Europa. Deluso Stefano Pioli, che a fine gara è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Oggi non siamo riusciti a gestire bene la pressione – ha detto l’allenatore della Fiorentina - perché è chiaro che sappiamo mettere in campo prestazioni migliori di quello che abbiamo fatto contro il Cagliari. Poi sicuramente la squadra rossoblu ha i suoi meriti, per come ha giocato e per come ha lottato su ogni pallone, ma, purtroppo, credo che oggi siamo stati noi ad essere poco precisi. La manovra è stata poco fluida e quindi dopo siamo anche diventati poco pericolosi".

Giocati solo 40' di tempo effettivo

"Ultimamente giocavamo bene e vincevamo – ha proseguito Pioli in conferenza stampa -, oggi non ci siamo riusciti: la partita ci ha creato delle difficoltà e in queste noi ci siamo persi. Di sicuro non è stata la nostra giornata migliore ed è un peccato, avevo visto la squadra bene in settimana ma evidentemente non siamo arrivati bene alla partita. La rissa sul finale di gara? Siamo dispiaciuti che sia accaduto, nel corso di questa stagione abbiamo sempre avuto atteggiamenti esemplari, ma in questa occasione abbiamo perso lucidità. C’è da dire però che quest’oggi si sono giocati soltanto quaranta minuti di tempo effettivo. Questa è una battaglia che ormai porto avanti da tempo, ma mi rendo conto che non vengo ascoltato. Tornando alla gara, è stato un peccato prendere quel gol, perché, anche se la punizione è stata calciata davvero bene, Pavoletti doveva essere marcato. Comunque dobbiamo guardare avanti, la sconfitta è pesante ma da questo ko dobbiamo ripartire per provare a costruire una Fiorentina che sia in grado di essere solida e che possa far divertire i propri tifosi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.