Napoli, De Laurentiis: "Sarri? Tempo scaduto. Ora la decisione, non è detto che vada via"

Serie A
Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli (getty)

Il patron azzurro dopo l'ultima di campionato: "Futuro di Sarri? Non mi ha mai risposto, ha sempre demandato al suo agente. Per me una data per la decisione non c'è più: vedremo cosa accadrà". Sulla stagione: "Con 4 punti in più avremmo vinto lo Scudetto. Che devo fare, devo andare a rubare?"

ANCELOTTI-NAPOLI: LE ULTIME NOTIZIE LIVE

SARRI: "NON SO COSA FARÒ. TEMPO SCADUTO? C'È IL RECUPERO"

Aurelio De Laurentiis mette fretta a Maurizio Sarri. Il presidente del Napoli, dopo aver festeggiato insieme alla squadra il secondo posto e il record storico di punti (91) in campionato, ha detto di più del futuro, ancora da definire, dell’attuale allenatore azzurro: “Dovete chiederlo a lui - ha spiegato alla radio ufficiale del club - a me non ha mai voluto rispondere, ha sempre demandato a Pellegrini. E allora l’ho chiesto a Pellegrini e lui mi ha risposto ‘Boh!’. Per me la data non c’è più, è tempo scaduto, perché a un certo punto l’abbiamo affrontato questo problema, in tutti i modi, poi io mi devo prendere la responsabilità: dobbiamo andare avanti. Non è detto comunque che vada via, c’è una clausola: vediamo cosa accadrà”.

"A 4 punti dallo Scudetto: che devo fare, rubare?"

ADL ha poi parlato dei risultati stagionali della squadra: "Io sono contentissimo di questa stagione. Con 4 punti in più il campionato sarebbe stato nostro. Che devo fare, devo andare a rubare? Con 91 punti penso si possa anche dire che lo Scudetto, quello vero, ce lo siamo meritato. Quello finto magari ce lo daranno l’anno prossimo. La gente - ha continuato il presidente del Napoli - pensa ad un ciclo finito perché un triennio è lungo, la gente immagina che qualcosa possa cambiare, un giocatore, un modulo di gioco, vedremo”. Una battuta anche sullo stadio: “Io non andrò in California, starò qui per verificare che il San Paolo non abbia settori bloccati, siamo riusciti a convincere De Luca a mettere altri 20 milioni, ora ci sarà un comitato di cui farò parte per far fruttare questi soldi in tempi brevissimi, lavoreremo di giorno e di notte. Se ci dice male speriamo almeno di averlo per la prima di Champions, il 15 settembre”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.