Acerbi si presenta: "De Vrij? Adesso ci sono io. Lazio scelta mia"

Serie A
acerbi_getty

L'ex Sassuolo si presenta in sala stampa: "Ho avuto due vite, ora sto vivendo la seconda. Non sono il salvatore della patria, non sono venuto qui pensando a de Vrij. Lotto per me e per la squadra. Dimostrerò di essere da Lazio"

Voce bassa, sguardo fisso sull'obiettivo: "Dimostrerò a me stesso e a tutti gli altri di essere da Lazio". Magari a chi non credeva in lui. Francesco Acerbi si presenta in sala stampa e dice la sua, sarà lui il nuovo centrale difensivo della Lazio. Il dopo de Vrij, anche se Acerbi non vuole sentirne parlare: "Non sono venuto qui pensando a lui, ora ci sono io. Penso a quello che farò per la Lazio, guardo dentro di me, ho grandi stimoli e sono in una grande piazza". Queste le parole del centrale biancoceleste nella conferenza di presentazione. 

"De Vrij? Ora ci sono io"

Sono fiero di essere qui, mi hanno voluto fortemente, così come io ho voluto la Lazio. La trattativa è stata lunga e complicata, de Vrij ha fatto bene, è un ottimo giocatore, guardo me stesso e la Lazio. Lotto e guardo dentro di me. Sono in una grande squadra che ha fatto un ottimo campionato. Devo dimostrare di essere da Lazio, io ne sono sicuro, posso fare bene. De Vrij è andato via, ma ora ci sono io. Devo dimostrare a me stesso quello che sono. I paragoni li fate voi, mi interessa il mio rendimento e che la squadra faccia bene". 

"Voglio tornare in Nazionale"

L'obiettivo di Acerbi è tornare azzurro: "E' un mio obiettivo, non deve essere un punto di arrivo, ma sempre un punto di partenza. Uno deve cercare sempre di migliorare. Non bisogna stabilizzarsi, altrimenti non si riesce a dare ciò che si vuole. Ci vogliono obiettivi grandi per migliorare. Bisogna puntare sempre in alto". Cos'è la Lazio per Acerbi? "Io ho avuto due vite. Al Milan non avevo la testa giusta per affrontare quella squadra lì. Non è una rivincita, assolutamente. E' una consapevolezza che mi ha portato alla Lazio per dimostrare a me stesso quanto valgo. Ora c'è la Lazio, è qualcosa di importante". Infine un commento su Simone Inzaghi: "Ha passione. Mi ha impressionato il lavoro, come riesce ad approcciarsi con noi giocatori, questo è un ambiente tranquillo in cui si lavora bene. Si cerca sempre di migliorare. La maggior parte sono con l'allenatore da tempo, è un ottimo mister e un'ottima persona. E' anche grazie a lui che sono arrivato alla Lazio". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche