Napoli-Parma, tutto quello che c'è da sapere

Serie A
ancelotti_getty

La miglior partenza di sempre di Insigne contro il momento magico di Gervinho; ma anche le storie di Inglese, in prestito dal Napoli, e dell'ex Ancelotti. Il mercoledì, però, porta bene solo a una delle due squadre

NAPOLI-PARMA LIVE

Una buon momento per entrambe, con il Napoli che inizia a prendere la forma che ha in mente Ancelotti, mentre il Parma stupisce con i suoi 7 punti; 12 quelli degli azzurri, secondi dietro alla Juventus. Vittoria per entrambe nell'ultimo turno, con il Napoli che ha superato il Torino 3-1 e il Parma che ha steso il Cagliari con la perla di Gervinho dopo il gol di Inglese.

Quando e a che ora si gioca Napoli-Parma?

La sfida tra Napoli e Parma si gioca mercoledì 26 settembre alle ore 21, gara valida per la 6.a giornata di campionato (turno infrasettimanale).

Dov'è possibile guardare Napoli-Parma?

Napoli-Parma sarà trasmessa su Sky Sport Serie A (canale 202) e sul canale 252.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Si tratta del confronto numero 33 in Serie A tra le due squadre: in "vantaggio" il Napoli con 13 vittorie a 12, sette i pareggi. Gli azzurri hanno vinto però solo una delle ultime quattro partite contro il Parma in campionato. D'altra parte, per la squadra di Ancelotti è incoraggiante la statistica che la vede vittoriosa in 15 casi nelle ultime 16 partite giocate contro neopromosse (con un pareggio e nessuna sconfitta), parziale in cui ha realizzato ben 51 gol (3.2 di media a partita). Al San Paolo i precedenti sono 16, con 8 successi a 4 per degli azzurri.

Qual è lo stato di forma di Napoli e Parma?

Il Napoli ha vinto sei delle ultime sette partite casalinghe in Serie A, con un pareggio nel parziale: l'ultima sconfitta risale a marzo, contro la Roma. Rispetto allo scorso anno, però, il Napoli ha cominciato il campionato ottenendo tre punti in meno, segnando 10 gol in meno e subendone 4 in più, alla
quinta giornata. Partenza sprint invece per il Parma: era dal 2009/10 che il Parma non collezionava almeno sette punti nelle prime cinque giornate (10 in quel caso, e in quella stagione chiuse all’ottavo posto).

Curioso il dato riguardante le partite di mercoledì, per le due squadre: nelle ultime 15 di campionato disputate in mezzo alla settimana il Napoli è rimasto imbattuto (10 vittorie e 5 pareggi), mentre il Parma "soffre" il mercoledì. Ben 8 sconfitte negli ultimi nove incontri giocati in questo giorno, unica eccezione il successo per 1-0 sull’Udinese nell’aprile 2015.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Ancelotti ricorrerà sicuramente al turnover, ma è da vedere se se la sentirà di rinunciare a Lorenzo Insigne, che in carriera non aveva mai avuto un simile inizio di stagione: quattro gol nelle prime cinque giornate, frutto di 9 tiri nello specchio, meno solo di Cristiano Ronaldo che è già a quota 17. Il Parma, poi, evoca bei ricordi nell'attaccante azzurro, che il 16 settembre 2012, proprio contro i crociati, segnò il suo primo gol in A. Anche Hamsik (a una partita dalle 400 presenze con la maglia del Napoli in A) ha già trovato il gol contro il Parma in campionato: tre in tutto, solo una delle quali al San Paolo. Due, invece, i gol riservati agli emiliani da Mertens, in 4 sfide.

Sul fronte opposto, Gervinho attraversa un momento magico e la sua cavalcata contro il Cagliari è ancora negli occhi di tutti. L'ivoriano non aveva mai segnato 2 reti nelle sue prime 4 presenze in campionato e adesso è a quota 19 reti nel campionato italiano: la prossima gli consentirebbe di raggiungere Axel Konan (ex Lecce e Torino) come miglior marcatore della Costa d’Avorio nella storia della Serie A, oltre a Patrick Mboma e allo stesso Konan al 10º posto dei migliori marcatori africani in A.

E' partito bene anche il suo compagno di reparto Roberto Inglese, in prestito dal Napoli: anche lui ha già trovato due gol in questo campionato, entrambi però al Tardini. Inglese, che festeggerà la presenza numero 100 in A ha già affrontato il Napoli 5 volte, senza mai segnare. Sono ex anche Alberto Grassi e Jacopo Dezi, che però non hanno mai esordito in A con la maglia del Napoli.

Sfida dal sapore speciale anche per Carlo Ancelotti, che ha guidato il Parma in 68 partite di Serie A tra il 1996 e il 1998, ed è a caccia della vittoria numero 250 in A. Da avversario del Parma l'ha già affrontato 18 volte, vincendo in 12 casi (5 pareggi e una sola sconfitta). Contro il collega D'Aversa sarà una sfida inedita.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche