Lazio-Fiorentina, Inzaghi: "Voglio fame, ora basta con i cali di concentrazione"

Serie A
Simone Inzaghi presenta Lazio-Fiorentina (Getty)

Inzaghi ha presentato la sfida contro la Fiorentina, la Lazio deve rialzarsi dopo le due sconfitte di fila: "Basta cali di concentrazione, voglio una reazione da parte del gruppo. Dobbiamo avere fame e cattiveria, sono sicuro che riusciremo ad uscire dal momento no"

LAZIO-FIORENTINA-LIVE

Simone Inzaghi si aspetta una risposta dal gruppo. L'ha detto dopo la sconfitta contro l'Eintracht e l'ha ribadito in sala stampa, prima della gara contro la Fiorentina: "Conosco una medicina sola: lavoro, lavoro e lavoro. Ci alleneremo solo sabato prima del fischio d'inizio, cercherò di capire chi mi potrà dare le garanzie". Radu sta bene, tornerà titolare sul centro-sinistra, mentre Luis Alberto - reduce da un momento negativo - dovrebbe partire nuovamente dal primo minuto dopo la panchina contro l'Eintracht. Inzaghi ci crede, la Lazio può rialzarsi. 

"Dobbiamo avere fame, nessuno è soddisfatto"

Così Inzaghi sul momento negativo e le due sconfitte di fila: "Ci vuole sempre fame, l'avevo detto dopo il derby. A Francoforte abbiamo commesso diversi errori individuali, la partita l'ha chiusa l'arbitro con quei due rossi. Sicuramente servono fame e cattiveria, la Fiorentina farà di tutto per renderci la giornata complicata". Tutti vogliono rialzare la testa: "Nessuno è soddisfatto, abbiamo perso un derby importante per noi e per i tifosi, a Francoforte uguale. Venivamo da 5 vittorie consecutive, in campionato siamo a 3 punti dalla seconda, in Europa League siamo secondi e abbiamo ancora la qualificazione nelle nostre mani. Ora dobbiamo reagire". Cosa succede alla Lazio? "Nel calcio i giudizi cambiano in fretta, lo sappiamo. Ora dobbiamo ribaltare la situazione".  Poi un commento su Berisha, rientrato a disposizione contro l'Eintracht dopo uno stop di due mesi: "Era in crescita, ero in dubbio se farlo giocaer dall'inizio, mi dispiaceva farlo esordire in una situazione così, in 9 contro 11 e con due espulsioni. E' un ragazzo positivo, starebbe tutto il giorno a lavorare, è un buon acquisto, ci darà una mano".

"Basta cali di concentrazione"

Capitolo Milinkovic, il serbo non sta rendendo come l'anno scorso, ma Inzaghi ha fatto leva sul gruppo: "Se dopo il Genoa lo esaltavano tutti, ora dopo due prestazioni negative ci sono state critiche. Va fatta un'analisi dettagliata, non vanno cercati colpevoli dopo un ko. Conta soprattutto il gruppo, non voglio reazioni da Milinkovic o da Basta, che è stato criticato, voglio una risposta dal gruppo. È ciò che fa la differenza e fa vincere le partite". Nessun indizio sulla formazione: "Devo vedere come si presenteranno i giocatori nella rifinitura, Immobile ha fatto una buona partita, Caicedo sembrava stesse bene ma a Francoforte ha avuto un po' di febbre, Correa fino all'espulsione aveva fatto un'ottima gara, Luis Alberto ha riposato e poi uno spezzone. Domani vedremo". Concentrazione calata: "Abbiamo avuto qualche calo di disattenzione in partite clou, è un difetto della squadra, devo essere bravo io a non farlo accadere. Speriamo di finire le partite 11 contro 11 e nel migliore dei modi". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche