user
26 ottobre 2018

Tutte le probabili formazioni della decima giornata di Serie A

print-icon

Tutte le news dai nostri inviati sui probabili schieramenti in campo. Ancelotti rilancia Ospina, Gattuso pensa a Cutrone dal 1'. Laxalt titolare, fuori Bonaventura

LAZIO-INTER LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

La decima giornata propone scontri molto interessanti che coinvolgono squadre reduci dagli impegni in coppa. Napoli-Roma e Lazio-Inter sono i match di cartello di questa giornata ma le 4 formazioni non sono scontate come si potrebbe pensare. Spalletti sa già di non poter contare su Radja Nainggolan mentre Simone Inzaghi rischia di perdere Lucas Leiva infortunatosi nella gara contro il Marsiglia. La seconda sconfitta consecutiva del Milan potrebbe avere qualche conseguenza in termini di XI titolare. Contro il Betis si è salvato solo Cutrone che ora scalpita per un posto dal 1’. 

CAGLIARI-CHIEVO, domenica ore 15

Cagliari, differenziato per tre. Ok Srna

Unici ballottaggi in difesa, con Faragò in ottima forma che potrebbe essere preferito a Srna (aveva problemi alla schiena, ma dovrebbe averli superati), e al centro della difesa, dove in tre (Romagna, Ceppitelli e Pisacane) si contendono 2 posti. In attacco, Maran potrebbe concedere una chance a Sau, ma è poco probabile. Out Klavan, Lykogiannis e Farias.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Romagna, Padoin; Barella, Bradaric, Ionita; Castro; Joao Pedro, Pavoletti. 

Chievo, rebus formazione per Ventura

Dopo la pesante sconfitta interna contro l’Atalanta, Ventura riparte dalla delicata sfida contro il Cagliari. Le insufficienze di qualche titolare di settimana scorsa potrebbero comportare drastici cambi di rotta. C’è anche la possibilità di un cambio di sistema di gioco dovuto ad assenze e mancati recuperi. Barba è squalificato; Tomovic e Cacciatore, al pari di Giaccherini, non dovrebbero recuperare. Ventura potrebbe pensare a Cesar. Davanti sopravvive l’ipotesi Pucciarelli.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Jaroszynski; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Stepinski.

GENOA-UDINESE, domenica ore 15

Genoa, ballottaggio Kouamé-Pandev

Dopo aver fermato la Juventus, Juric riparte da buona parte di quella formazione titolare che ha stoppato la serie di vittorie consecutive dei bianconeri. In difesa Gunter prova a riconquistarsi una maglia da titolare. Con Spolli ancora fuori, Romero punta alla conferma. In mezzo Hiljemark pare destinato ad una nuova panchina mentre in avanti Pandev è in ballottaggio con Kouamè.

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Pedro Pereira, Romulo, Sandro, Bessa, Lazovic; Kouamé, Piatek.

Udinese, Velazquez perde Nuytinck

La situazione infortunati poteva essere più grave del previsto in casa Udinese: De Paul però ha recuperato dal problema alla caviglia. Anche Fofana e Mandragora sono arruolabili mentre l’infortunio a Nuytinck spalanca le porte all’impiego di Opoku. Barak, come al solito, si gioca il posto con Pussetto.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Stryger, Opoku, Troost-Ekong, Samir; Fofana, Behrami, Mandragora; Pussetto, Lasagna, De Paul.  

SPAL-FROSINONE, domenica ore 15

Spal, problema in allenamento per Valdifiori

Mentre Djourou e Kurtic proseguono con i rispettivi recuperi, Semplici deve fare i conti con l’infortunio a Valdifiori. Durante la seduta di allenamento, il centrocampista azzurro si è fermato a causa di un trauma contusivo al ginocchio sinistro. Diamo quindi il ritorno di Schiattarella nell’XI titolare. In porta torna Gomis, complice il rosso rimediato da Milinkovic-Savic. In difesa rientra Felipe mentre in attacco è ballottaggio tra Paloschi e Antenucci.

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Valoti, Fares; Paloschi, Petagna.

Frosinone, Longo annuncia la formazione

Tra acciaccati e infortunati Longo deve fare la conta: ai box restano tra gli altri Hallfredsson, Perica e Molinaro. Il tecnico è stato chiaro in conferenza stampa: l'unico cambio rispetto alla formazione che ha pareggiato contro l'Empoli sarà l'inserimento di Beghetto per Molinaro. L'unico dubbio resta Maiello che non è al meglio. Non dovesse farcela Gori è favorito su Crisetig.

Frosinone (3-4-2-1): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano, Campbell; Ciofani.

MILAN-SAMPDORIA, domenica ore 18

Milan, Biglia recupera. Fuori Bonaventura

Dopo la brutta sconfitta in Europa League, Gattuso potrebbe dare una svolta decisiva al suo Milan. Il tecnico pare orientato a mettere giù i rossoneri con il 4-4-2 che premierebbe quindi Cutrone, unico a salvarsi nella sfida di giovedì. Il sacrificato sarebbe Calhanoglu. Suso infatti farebbe il centrocampista esterno con l'opzione di vederlo anche trequartista. Biglia non è al meglio: dopo la sconfitta contro il Betis ha accusato un problema alla caviglia ma stringe i denti. A sinistra, Laxalt al posto di Bonaventura

Milan (4-4-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Kessié, Biglia, Laxalt; Higuain, Cutrone.

Samp, doppia opzione in due reparti per Giampaolo

La formazione anti-Milan non dovrebbe discostarsi molto da quella vista lunedì scorso contro il Sassuolo. A Milano però non è escluso il ritorno nell’XI titolare di Linetty. Defrel pare recuperato mentre sulla trequarti si giocano il posto in tre con Saponara che spera di poter tornare dal 1’ contro la sua ex squadra.

Samp (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Barreto; Ramirez; Quagliarella, Defrel.

NAPOLI-ROMA, domenica ore 20:30

Napoli, due recuperi per Ancelotti

A Castelvolturno sono tornati ad allenarsi coi compagni sia Meret che Ghoulam. Entrambi paiono quindi pronti per tornare a sedersi in panchina in attesa di rivedere il campo con più continuità. Insigne contro il PSG aveva accusato un problema al costato che però non dovrebbe impedirgli di essere nell’XI titolare contro la Roma. Al suo fianco in attacco, favorito Milik.

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj,  Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Insigne, Milik.

Roma, ballottaggio in attacco Under-Florenzi

Di Francesco ha provato in allenamento un 4-2-3-1 che comprendeva Santon sulla fascia destra e il ritrovato Kolarov sulla sinistra. In mezzo possibile chance per Juan Jesus. De Rossi confermato al fianco di Nzonzi mentre il quartetto d'attacco sarà guidato da Dzeko con Florenzi (recuperato), Lorenzo Pellegrini ed El Shaarawy alle sue spalle.

Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Jesus, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Florenzi, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko. 

LAZIO-INTER, lunedì ore 20:30

Lazio, Lucas Leiva verso il forfait

La vittoria in terra francese ha portato in dote 3 punti fondamentali ma ha restituito a Simone Inzaghi due acciaccati: Lucas Leiva ha accusato un problema alla coscia. Meno preoccupante invece l’affaticamento che ha colpito Caicedo che al momento è in vantaggio per giocare di fianco ad Immobile. In mezzo c'è il recupero di Badelj che si è allenato col gruppo (pur senza forzare). L'ex viola dovrebbe farcela. In caso contrario Parolo agirebbe nel mezzo con Lulic interno e Patric esterno sinistro.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Badelj, Milinkovic-Savic, Lulic; Caicedo, Immobile.

Inter, Spalletti ancora senza Ninja

Con l’assenza di Radja Nainggolan potrebbe toccare ancora a Borja Valero, ma non è da escludere l’impiego di Lautaro Martinez. A destra duello Candreva-Politano.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino; Politano, Borja, Perisic; Icardi.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi