Panchina d'oro 2018: vince Massimiliano Allegri. Sarri e Inzaghi secondi. Panchina d'argento in B ad Andreazzoli

Serie A

E' la quarta Panchina d'Oro in carriera per Massimiliano Allegri. In Serie B premiato Aurelio Andreazzoli. Miglior allenatore del calcio femminile Giampiero Piovani (Brescia). In Serie C Panchina d'Oro a Paolo Zanetti (Sud Tirol)

Massimiliano Allegri ha vinto la panchina d'oro 2017-2018 per la serie A, il riconoscimento che viene assegnato dagli allenatori al miglior tecnico della stagione. Il tecnico della Juventus ha ottenuto 17 voti. Al secondo posto ex equo Maurizio Sarri (Napoli) e Simone Inzaghi con 8 voti. Aurelio Andreazzoli ha invece vinto la Panchina d'argento. L'allenatore toscano, 65 anni, è stato premiato per la promozione in Serie A guadagnata lo scorso anno sulla panchina dell'Empoli.

Allegri: "Obiettivo la benedetta Champions"

"E' un bel premio e ringrazio giocatori e società. Il merito è soprattutto loro - ha commentato Allegri a caldo a Sky Sport 24 -. Noi allenatori meno danni facciamo e meglio è (ride, ndr). Mi sento un po' più riflessivo rispetto al passato. I 10 anni di Serie A mi hano fatto crescere. Ho un grande staff che mi sta dando una grossa mano e che mi toglie molto lavoro facendomi invecchiare più lentamente. Negli ultimi 4 anni siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi, speriamo di farlo anche quest'anno: cercare di vincere l'ottavo scudetto e poi questa benedetta Champions, vediamo se avremo un pizzico di fortuna dalla nostra parte. In campionato Napoli e Inter continueranno a lottare fino alla fine. La Champions? Fino a marzo non conta. L'importante sarà avere tutti i giocatori al meglio nel momento giusto".

"Se sento che è arrivato il momento giusto per vincerla? Per me era il momento giusto anche il primo anno (la finale persa contro il Barcellona Berlino)... Così come lo era il terzo anno (la finale di Cardiff, persa contro il Real). Però in questi anni la squadra, l'ambiente, i tifosi stessi sono cresciuti. La dimostrazione mercoledì, quando abbiamo perso una partita in modo incredibile, ma tutti sono usciti dallo stadio comunque soddisfatti. Mentalità e fisicità sono le caratteristiche che una squadra vincente deve avere. Abbiamo pagato la fisicità del Manchester negli ultimi minuti sulle palle inattive. Stavamo cadendo nel tranello di diventare una squadra 'troppo divertente'. Ieri a San Siro abbiamo dato una bella dimostrazione. Dobbiamo continuare a lavorare su noi stessi, alzando l'asticella. Se pensiamo di gestire il campionato diventerà un problema anche in Europa".

Allegri: "Ronaldo da Pallone d'Oro"

"Ho avuto la fortuna di allenare nella mia carriera grandissimi calciatori, è stato ed è un divertimento, ora c'è Ronaldo che è un valore aggiunto per la Juventus, merita il Pallone d'Oro e spero proprio che riesca a vincerlo", ha detto Allegri che ha anche parlato di un eventuale suo futuro in azzurro: "Per la Nazionale è ancora presto, lo vedo come il coronamento della carriera".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche