Malesani a Sky: "Io ubriacone? Non è vero, sto mesi senza bere vino. E non ho smesso di allenare"

Serie A

L'ex allenatore del Parma su Sky Sport: "I social sono pericolosi, mi danno dell'ubriacone perché faccio il vino ma non è vero. Non ho smesso di allenare, mi sarebbe piaciuto guidare una Nazionale, se un presidente mi vuole può mandarmi un sms. WhatsApp? Mai avuto..."

MALESANI: "IL CALCIO MI HA DIMENTICATO"

Vi ricordate Alberto Malesani? Lui, la Fiorentina e un Parma di Campioni, da Thuram a Buffon. Oggi produce vino grazie alla sua azienda a Trezzolano, in provincia di Verona: "Lo faccio da un po'...". Anche se la sua immagine ne ha risentito proprio per questo motivo: "Ora mi danno dell'ubriacone!". Tutta colpa di una foto e dei social network: "Sono utili, ma bisogna fare attenzione". Malesani ne ha parlato su Sky Sport: "Qualche tempo fa circolava una mia foto con un bicchiere in mano dove sembravo un ubriacone, invece stavo male! Avevo preso diversi chili a causa di un problema alla tiroide, ogni giorno assumevo cortisone". Alcuni ragazzi lo incontrano per strada e lo fermano: "Possiamo farci una foto?". Malesani dice di sì ma si raccomanda: "Non pubblicate nulla". E invece... 

"Io ubriacone? Ma se non bevo per mesi..."

"Quei ragazzi pubblicarono la foto e da lì è iniziato tutto. Sono stati creati anche diversi profili fake a mio nome, ma io non ho mai avuto nessun account!". E il vino? "Non è vero che sono un ubriacone! Passo mesi senza bere". Immagine deteriorata a causa dei social, ma Malesani non ha ancora smesso, è ancora a caccia di un'avventura. Anche senza... WhatsApp: "Non ce l'ho, se qualche presidente mi vuole può spendere un po' di più e mandarmi un sms".  Nessuna voglia di smettere quindi: "Non ho mai detto che smetto di fare l’allenatore. Dopo 23 anni di squadre di club mi sarebbe piaciuto allenare una Nazionale, questo è vero, due anni fa avevo anche parlato con la Federazione greca ma non se n'è fatto nulla. Mi dispiace aver chiuso male con il Sassuolo (stagione 2013/14, 5 partite e 5 sconfitte in Serie A ndr) dopo appena quattro settimane di lavoro. Evidentemente doveva essere quello il mio capolinea. Anche se in carriera, tra trofei e riconoscimenti individuali, ho avuto anche io le mie belle soddisfazioni. Sono molto orgoglioso di questo". Parma in primis, l'ultimo club italiano a vincere la Coppa Uefa del 1999, in finale contro il Marsiglia. Crespo e Chiesa davanti, Veron tra le linee. Alberto Malesani in panchina

I più letti