Duvan Zapata con Cristiano Ronaldo e Fabio Quagliarella in cima alla classifica marcatori: tutti i suoi 14 gol. VIDEO

Serie A

Paolo Malpezzi

L'attaccante dell'Atalanta, assieme a Quagliarella, ha agganciato Ronaldo a quota 14 in testa alla classifica marcatori della A. Un risultato che per il colombiano sembrava impensabile dopo le prime dieci giornate in cui non aveva mai segnato. Solo Totti e Insigne hanno fatto meglio dopo una partenza "diesel" 

ZAPATA, POKER AL FROSINONE: 5-0 ATALANTA

LA CLASSIFICA MARCATORI DELLA SERIE A

ATALANTA: CALENDARIO - RISULTATI - NEWS

Se rivoluzione è cambiare il corso delle cose, allora l'Atalanta ha trovato il suo leader e, guarda caso, di cognome fa Zapata. Perdonate l'accostamento con Emiliano, leader - appunto -  della rivoluzione Messicana ucciso nel 1919.  100 anni esatti dopo a sovvertire le gerarchie del calcio italiano ci sta provando un altro Zapata, colombiano di Cali. Eccoli i colpi di Duvàn: 14 gol in 20 partite, tanti quanti Cristiano Ronaldo e Fabio Quagliarella. Letteralmente impensabile considerando che dopo dieci giornate Zapata non aveva ancora segnato. E rischiava di diventare il classico centravanti gasperiniano di lotta e di manovra. Un po’ come il Petagna della scorsa stagione, utilissimo per la squadra, ma con pochi gol nel repertorio. Solo 9 a Bergamo in due anni di campionato.

Nella storia recente della serie A nessuno era arrivato così in alto senza esultare mai fino alla decima: al massimo nello stesso intervallo erano stati segnati 7 gol, da Borriello (2008-09) e Jeda (2009-2010).
E solo Totti, con 15 reti nel 2011, e l'Insigne 2016-17 da 18 gol totali hanno fatto meglio in stagione dopo una partenza così "diesel". Zapata con la quaterna al Frosinone è arrivato a 10 gol nelle ultime 6 trasferte, polverizzando il suo record in una annata di A:  undici con la Samp 2017-2018. Quel che conta di più per Gasperini però sono le vittorie raddoppiate (3 nella prima parte di stagione e 6 nella seconda) e i 27 gol segnati dalla Dea dal risveglio di Duvàn contro i 18 delle prime 10 partite. Dati caldi, perché utili a coltivare l'ambizione del ritorno in Europa, al grido ovviamente di "Que viva Zapata".

La classifica marcatori dopo 20 giornate

14 reti: Zapata (1 rigore-Atalanta); Ronaldo (4-Juventus); Quagliarella (2-Sampdoria).
13 reti: Piatek (2-Genoa).
10 reti: Immobile (2-Lazio); Milik (Napoli).
9 reti: Caputo (1-Empoli); Icardi (3-Inter).
8 reti: Mandzukic (Juventus); Mertens (Napoli).
7 reti: Insigne (Napoli); Belotti (4-Torino).
6 reti: Ilicic (Atalanta); Pavoletti (Cagliari); Higuain (Milan); Gervinho e Inglese (1-Parma); El Shaarawy (Roma); Defrel (Sampdoria); Petagna (1-Spal); De Paul (1-Udinese).
5 reti: A.Gomez e Mancini (Atalanta); Santander (Bologna); Benassi (Fiorentina); Kolarov (2-Roma); Caprari (Sampdoria).

4 reti
: Joao Pedro (1-Cagliari); Stepinski (Chievo); Simeone (Fiorentina); Ciano (2-Frosinone); Keita (Inter); Kessie (1) e Suso (Milan); Zielinski (Napoli); Cristante (Roma); Ramirez (Sampdoria); Boateng (2) e Babacar (1) (Sassuolo); Kurtic (Spal).

3 reti: Hateboer e E.Rigoni (Atalanta); Pellissier (Chievo); Chiesa e Veretout (2-Fiorentina); Krunic (Empoli); Kouame (Genoa); Lautaro Martinez e Perisic (Inter); Acerbi, Correa e Milinkovic-Savic (Lazio); Cutrone e Bonaventura (Milan); Fabian Ruiz (Napoli); Fazio e Under (Roma); Berardi (1) e Duyncan (Sassuolo); Antenucci (Spal); Baselli e Iago Falque (Torino); Lasagna e Pussetto (Udinese).

2 reti: M'Baye, Orsolini, Palacio e Poli (Bologna); Farias e Ionita (Cagliari); Birsa e Giaccherini (1-Chievo); La Gumina, Silvestre e Zajc (Empoli); Milenkovic, Mirallas e Muriel (Fiorentina); Ciofani (1) e Pinamonti (Frosinone); Pandev (Genoa); Brozovic, Gagliardini, Nainggolan e Politano (Inter); Bentancur, Bernardeschi, Dybala e Matuidi (Juventus); Lulic e Parolo (Lazio);  Castillejo e Romagnoli (Milan); Ounas (Napoli); Bruno Alves (Parma); Dzeko, Florenzi, Pastore, Schick e Zaniolo (Roma); Saponara (Sampdoria); Di Francesco e Ferrari (Sassuolo); Paloschi (Spal); Ansaldi, Meite, N'Koulou e Rincon (Torino).

1 rete: Freuler, De Roon, Djimsiti, Castagne, Gosens, Palomino e Pasalic (Atalanta); Calabresi, Danilo e Mattiello (Bologna); Barella, Castro e Sau (Cagliari); Meggiorini (1), Obi e Tomovic (Chievo); Mraz, Pasqual (1) e Ucan (Empoli); Benassi, Biraghi, Dabo, Gerson, Pezzella e Pjaca (Fiorentina); Cassata, Chibsah e Goldaniga (Frosinone); Bessa, Hiljemark, Lazovic, L.Rigoni, Romero e Romulo (1-Genoa); Candreva, D'Ambrosio, De Vrij, Joao Mario (Inter); Bonucci, Chiellini, Cuadrado, Khedira e Pjanic (Juventus); Caicedo, Cataldi, Luis Alberto e Luiz Felipe (Lazio); A. Pellegrini e Calabria(Milan); Raul Albiol, Rog e Verdi (Napoli); Barilla', Ceravolo, Di Marco e Siligardi (Parma); J.Jesus, Kluivert, Manolas, Nzonzi, Lo.Pellegrini e Perotti (1) (Roma); Linetty, Kownacki, Praet e Tonelli (Sampdoria-1); Adjapong, Brignola, Djuricic, Lirola, Marlon, Matri e Sensi (Sassuolo); Bonifazi (Spal); Berenguer, De Silvestri, Izzo e Zaza (Torino); Behrami, Fofana, Mandragora, Okaka e Nuytinck (Udinese).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport