Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
21 gennaio 2019

Juve-Chievo, Cristiano Ronaldo si fa parare un calcio di rigore da Sorrentino: IL VIDEO

print-icon

Il numero 7 della Juventus si è fatto ipnotizzare da Sorrentino e al 52' ha sbagliato il rigore che avrebbe portato a tre le reti bianconere. CR7 non sbagliava dal dischetto da Portogallo Iran del giugno 2018

JUVE SENZA PROBLEMI, 3-0 AL CHIEVO

JUVE, FESTA CON LA SUPERCOPPA ALLO STADIUM

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Quello che è accaduto all’Allianz Stadium ha quasi dell’incredibile, almeno per uno come Cristiano Ronaldo abituato sempre ad essere il migliore. A volte, però, anche i migliori sbagliano ed è quello che è accaduto all’asso portoghese nel match della sua Juventus contro il Chievo. Al minuto 52 un fallo di mano di Bani in area regala un calcio di rigore a favore della Juventus, già avanti per 2-0; sul dischetto si presenta il solito Cristiano Ronaldo che calcia angolato alla sinistra di Sorrentino che, da noto “pararigori” qual è, si ripete anche in questa occasione, riuscendo a neutralizzare il quarto tiro dagli undici metri degli ultimi sei che gli hanno tirato contro.

Un vero “record” per il fuoriclasse bianconero che in campionato non sbagliava dagli undici metri dal novembre 2017 nella partita tra Real Madrid e Malaga. In gare ufficiali, invece, l’ultimo errore risale al 25 giugno 2018 quando ai Mondiali si fece negare la gioia del gol dall’estremo difensore dell’Iran, Alireza Beiranvand. Per Ronaldo quello contro il Chievo è il 22° rigore fallito in carriera contro i 130 calciati.

Sorrentino: "Mi stuzzicava l'idea di parare il rigore a CR7"

Stefano Sorrentino dopo la sconfitta contro la Juve può godersi il rigore parato a Ronaldo. "Cosa ho provato dopo il rigore? Me la sono presa con l'abitro, poteva non darlo - ha spiegato il primo portiere ad aver ferato CR7 dal discheto in Serie A -. Preferivo non parare il penalty e portare a casa dei punti...". "Mi stuzzicava l'idea di parare un rigore a Ronaldo, il merito è del lavoro che facciamo con l'allenatore dei portieri", ha aggiunto. "Ho avuto la fortuna di avere come allenatore dei portieri Claudio Filippi ora alla Juventus, adesso c'è Lorenzo Squizzi che sta facendo un gran lavoro - ha proseguito l'estremo difensore -. A marzo compio 40 anni, sono un giocatore del Chievo, ultimo in classifica". Poi sul mancato trasferimento all'Empoli: "Ho iniziato la stagione al Chievo e chiuderò la stagione qui. Vedo solo gialloblù fino a giugno, poi vedremo".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi