Milan, da Calhanoglu 'cuoricino' social a Gattuso: "Grazie mister"

Serie A

Il talento turco ha voluto ringraziare pubblicamente l'allenatore rossonero che non ha mai smesso di sostenerlo anche nei momenti difficili: messaggio con 'cuoricino' e un hashtag che testimonia lo speciale rapporto tra i due

MILAN-EMPOLI LIVE

BUM BUM PIATEK: IL CORO CONQUISTA BERGAMO

CALHANOGLU ANCORA IN CAMPO: LE PROBABILI DELLA 25^ GIORNATA

Rino Gattuso lo ha difeso da critiche e fischi, lo ha coccolato e spronato per mesi, lo ha mandato in campo quando tutti o quasi ne chiedevano l'esclusione dall'undici titolare, si è opposto pubblicamente alla possibilità di una sua cessione a gennaio. E adesso si gode la rinascita del suo numero 10. A Bergamo contro l'Atalanta, Hakan Calhanoglu ha ritrovato gol, sorriso, fiducia e serenità: una rete bella almeno quanto importante - un destro preciso e potente che ha regalato al Milan il sorpasso sui nerazzurri (3-1 poi il finale, di Piatek gli altri due gol rossoneri) - poi la corsa verso la panchina e l'abbraccio liberatorio proprio con Rino Gattuso. L'uomo che non ha mai smesso di credere nelle sue qualità. E che il talento turco ha voluto ringraziare pubblicamente con un post su Instagram: la foto ritrae l'abbraccio tra i due, poi un cuoricino, le mani giunte e un hashtag, #graziemister, che vale più di mille altre parole.  

Calhanoglu, una rete per la svolta

"Hakan negli ultimi sei mesi ha avuto problemi. Spesso ha fatto poco a livello tecnico ma a livello di corsa non ha mai mollato. A volte ci è mancata la sua qualità, adesso è tornata e la fiducia serve", ha ammesso Gattuso dopo il successo sull'Atalanta. "Calhanoglu è un calciatore importante, ma il rapporto che ho con lui è uguale a quello che ho con tutti gli altri, io credo nelle qualità di tutti i miei ragazzi. L'abbraccio dopo il gol l'ho dato ad Hakan ma vale per tutto il gruppo", ha affermato l'allenatore rossonero. Che per riuscire a centrare il traguardo della qualificazione alla prossima Champions League avrà bisogno anche della versione migliore del suo numero 10: quello contro l'Atalanta è stato il primo gol realizzato da Calhanoglu in questa Serie A nelle 22 presenze collezionate fino a questo momento della stagione. Una rete che potrebbe rappresentare la svolta personale del turco. Quella a cui Gattuso non ha mai smesso di credere.

I più letti