Milan, da Calhanoglu 'cuoricino' social a Gattuso: "Grazie mister"

Serie A

Il talento turco ha voluto ringraziare pubblicamente l'allenatore rossonero che non ha mai smesso di sostenerlo anche nei momenti difficili: messaggio con 'cuoricino' e un hashtag che testimonia lo speciale rapporto tra i due

MILAN-EMPOLI LIVE

BUM BUM PIATEK: IL CORO CONQUISTA BERGAMO

CALHANOGLU ANCORA IN CAMPO: LE PROBABILI DELLA 25^ GIORNATA

Rino Gattuso lo ha difeso da critiche e fischi, lo ha coccolato e spronato per mesi, lo ha mandato in campo quando tutti o quasi ne chiedevano l'esclusione dall'undici titolare, si è opposto pubblicamente alla possibilità di una sua cessione a gennaio. E adesso si gode la rinascita del suo numero 10. A Bergamo contro l'Atalanta, Hakan Calhanoglu ha ritrovato gol, sorriso, fiducia e serenità: una rete bella almeno quanto importante - un destro preciso e potente che ha regalato al Milan il sorpasso sui nerazzurri (3-1 poi il finale, di Piatek gli altri due gol rossoneri) - poi la corsa verso la panchina e l'abbraccio liberatorio proprio con Rino Gattuso. L'uomo che non ha mai smesso di credere nelle sue qualità. E che il talento turco ha voluto ringraziare pubblicamente con un post su Instagram: la foto ritrae l'abbraccio tra i due, poi un cuoricino, le mani giunte e un hashtag, #graziemister, che vale più di mille altre parole.  

Calhanoglu, una rete per la svolta

"Hakan negli ultimi sei mesi ha avuto problemi. Spesso ha fatto poco a livello tecnico ma a livello di corsa non ha mai mollato. A volte ci è mancata la sua qualità, adesso è tornata e la fiducia serve", ha ammesso Gattuso dopo il successo sull'Atalanta. "Calhanoglu è un calciatore importante, ma il rapporto che ho con lui è uguale a quello che ho con tutti gli altri, io credo nelle qualità di tutti i miei ragazzi. L'abbraccio dopo il gol l'ho dato ad Hakan ma vale per tutto il gruppo", ha affermato l'allenatore rossonero. Che per riuscire a centrare il traguardo della qualificazione alla prossima Champions League avrà bisogno anche della versione migliore del suo numero 10: quello contro l'Atalanta è stato il primo gol realizzato da Calhanoglu in questa Serie A nelle 22 presenze collezionate fino a questo momento della stagione. Una rete che potrebbe rappresentare la svolta personale del turco. Quella a cui Gattuso non ha mai smesso di credere.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche