Lazio-Parma, Inzaghi: "Voglio una squadra spietata"

Serie A

L'allenatore biancoceleste in conferenza prima della sfida col Parma: "Voglio una squadra spietata, capace di vincere anche le partite 'sporche'. Ora basta complimenti, servono i punti". Poi sul futuro: "Sono onorato di allenare qui"

LAZIO-PARMA LIVE

DIRETTA GOL SERIE A

Tre punti per rimanere aggrappati al treno quarto posto, messaggio chiaro quello lanciato alla sua squadra da Simone Inzaghi nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Parma. “Dobbiamo cercare di essere spietati. Dobbiamo vincere anche partite ‘sporche’ come fanno altre squadre, cosa che a noi capita raramente”, le parole dell’allenatore biancoceleste. Inzaghi presenta poi così la gara con il Parma: “Quella di domani sarà una partita importante, è normale che ci sia delusione e rabbia per i due punti persi a Firenze. Dobbiamo tenerla a mente a lungo quella partita, deve rappresentare uno stimolo maggiore per non abbassare ma la guardia. Giocando in quel modo però una squadra deve vincere. I complimenti fanno piacere ma non bastano, bisogna prendere anche i punti”, ha aggiunto l’allenatore della Lazio. Che risponde poi così a una domanda sulla carenza di gol realizzati rispetto alla passata stagione: “Tutti gli anni sono diversi. Ogni anno è una storia a sé, l'anno scorso non eravamo in cima alla classifica dei pali colpiti. Dobbiamo indirizzare gli episodi a nostro favore, chiudere le partite quando siamo in vantaggio, concedere poco come fatto ultimamente. Il Parma è micidiale in ripartenza, dobbiamo limitarlo. Dobbiamo segnare di più, a parte gli attaccanti”, ha aggiunto Inzaghi.

"Futuro? Sono orato di allenare questa squadra"

Capitolo formazione. “Non farò nessun calcolo sui diffidati, sceglierò la formazione che reputerò migliore per il Parma. Turno di riposo per Radu? Farò delle valutazioni. Penso che stia facendo un'ottima stagione. Lo stesso Parolo che le ultime due gare è stato in panchina, lo considero sempre un titolare. Ha sempre giocato, anche a gara in corso ha dato il suo contributo", ha aggiunto Inzaghi. Che ha elogiato Luiz Felipe, convocato con l’U21 azzurra: “Se lo merita. All'inizio faticava in Serie B, l'anno scorso ha fatto un campionato eccezionale. Niente convocazione in Nazionale per Acerbi? Ci sarà rimasto male. Qui sta facendo bene, gli posso solo dire di continuare a far parlare il campo. Arriverà il suo momento”. Chiusura finale legata al suo futuro sulla panchina biancoceleste: “Sono onorato di essere qua e allenare questa squadra. L'obiettivo è migliorare e rimanere ai vertici, in questi anni abbiamo fatto ottime stagioni”, ha concluso Simone Inzaghi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport