Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
17 aprile 2019

Roma, Kluivert: "Grande Ajax, ma nessun rammarico. Voglio la Champions con la Roma"

print-icon

L’attaccante giallorosso, cresciuto nelle giovanili degli olandesi, ha elogiato i suoi ex compagni: “Bello vederli emergere in Europa”. Poi sul suo momento: “Soddisfatto della mia prima stagione in Italia, ma è chiaro che voglio di più. Bello parlare con Ranieri”

AJAX, NUMERI INCREDIBILI

DE ROSSI OUT PER INTER E CAGLIARI

CALENDARIO SERIE A: INTER-ROMA MATCH CLOU

VOLATA CHAMPIONS, IL CALENDARIO DELLE PARTITE

ROMA: CALENDARIO - RISULTATI - NEWS

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Nell’Ajax che sta sorprendendo l’Europa poteva esserci anche lui. Justin Kluivert è cresciuto nel vivaio ad oggi più ammirato, dove è arrivato nel 2007. Poi nella scorsa estate il passaggio alla Roma, dove sta cercando di ritagliarsi il suo spazio nelle difficoltà generali: “Ma ho intrapreso un certo percorso e non ho rimpianti”. Lo ha ribadito in esclusiva al quotidiano olandese AD.NL. Solo gioia per i suoi ex compagni, nessuna invidia: “Inutile discutere su dove sarei potuto essere qualora fossi rimasto ad Amsterdam – ha continuato l’attaccante – ciò non toglie che continuo a seguire il club e ad esultare per i loro successi. Per quanto mi riguarda, sono sicuro che farò bene anche a Roma”. Il discorso, però, non può che concentrarsi sull’Ajax appunto: “E’ meraviglioso vedere come stia emergendo in Europa. Non dimentichiamoci, però, che anche la Roma ha quasi raggiunto i quarti di finale, uscendo poi con il Porto”.

“Roma, voglio di più”

Già, la Roma. 12 presenze dal 1’ in campionato, normale non trovare molto spazio quando si è al primo anno in Italia: “E poi, quando sei così giovane, non puoi pretendere di giocare tutte le partite dall’inizio alla fine. Ti alleni per farcela, ma non è matematico. Con Di Francesco ho trovato molto spazio, poi con Ranieri sono diventato subito titolare. Il mister è venuto da me, dicendomi che avrebbe voluto puntare sulla mia velocità, che mi sarei dovuto divertire giocando a calcio. E’ stato un bel confronto”. Poi lo sguardo va subito agli obiettivi futuri: “Questa mia prima stagione non sta andando affatto male, ma è chiaro che voglio di più. Mi sento bene e ho fiducia. Sono un combattente e non mi arrendo facilmente. Voglio raggiungere il quarto posto affinché la Roma possa partecipare alla prossima Champions League. Oltre a continuare a pensare alla Nazionale olandese".
 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi