Gattuso: "Il Parma ha avuto più rabbia, noi ingenui sulla punizione del pareggio"

Serie A

L'allenatore del Milan dopo il pareggio di Parma: "Siamo stati bravi e fortunati a passare in vantaggio, poi loro hanno fatto un grande gol su punizione. Poca umiltà? Forse non sono abbastanza bravo"

PARMA-MILAN 1-1: GOL E HIGHLIGHTS

SERIE A: CALENDARIO - CLASSIFICA

Il Milan non infila la seconda vittoria consecutiva e frena a Parma. La perfetta punizione di Bruno Alves nel finale ha risposto al colpo di testa di Castillejo, che aveva portato avanti i rossoneri di Rino Gattuso al 69'. La squadra di D'Aversa continua a non trovare i tre punti, assenti da un mese e mezzo, ma conquista il terzo pareggio di fila e tiene a distanza la zona retrocessione. Rossoneri che invece dovranno difendere la quarta posizione dagli assalti di Roma (a -2) e Atalanta (-3), impegnate sui campi di Inter e Napoli. "Non ci sono rimpianti, nel primo tempo abbiamo giocato con poco ritmo. Loro si sono chiusi bene e abbiamo trovato pochissimo spazio. Siamo stati bravi e fortunati a passare in vantaggio, poi loro hanno fatto un grande gol su punizione" è la sincera radiografia della partita nelle parole di Gattuso ai microfoni di Sky Sport.

"Ingenui sul fallo che ha provocato la punizione dell'1-1"

L'allenatore rossonero ha commentato la prestazione dei suoi, soffermandosi anche sull'episodio che ha portato al pareggio di Bruno Alves a pochi minuti dal fischio finale: "Abbiamo commesso un'ingenuità sul fallo della punizione che ha provocato il pareggio. Il Parma ha caratteristiche ben precise: squadra fisica, si difende con le linee strette e sapevamo bene come avrebbero giocato. A tratti hanno avuto più rabbia di noi. Poca umiltà dopo la vittoria sulla Lazio? Forse non sono stato abbastanza bravo io a trasmettere alla squadra questi piccoli accorgimenti. Oggi ci aspettavamo anche noi di fare qualcosa in più, ma attendevamo anche di affrontare un avversario del genere". Nell'economia della partita c'è anche la rete annullata a Cutrone sullo 0-1 per una millimetrica posizione di fuorigioco di Piatek, autore dell'assist per il centro del numero 63: "Siamo stati anche sfortunati - l'idea dell'allenatore rossonero - non era nettissimo. Dobbiamo guardare avanti". A partire dall'appuntamento di mercoledì 24 aprile, quando a Milano arriverà la Lazio per la semifinale di ritorno di Coppa Italia.

"Botta per Bakayoko. Paquetà? Volevo garanzie dal punto di vista fisico"

In conferenza stampa poi Gattuso si è soffermato sui singoli: "Bakayoko ha preso una botta, ha stretto un po' i denti ma la sostituzione è stata una scelta tecnica. Abbiamo fatto tanti cambi di modulo oggi. Ci siamo messi anche 4-4-2, perchè avevamo bisogno di conservare il vantaggio. Con Biglia abbiamo cambiato ancora". In panchina è invece rimasto Paquetà: "Veniva da un infortunio, avevo bisogno di mettere in campo e per come si era messa la partita avevo bisogno di gente che mi desse garanzia dal punto di vista fisico". Fari puntati anche su Conti, in ombra a Parma: "Il problema non è stato solo Conti, ma tutta la squadra". Complessivamente, per l'allenatore quello del Milan "non è un problema fisico, si è vista una squadra vuota. Non dobbiamo fare tragedie, ma di certo dobbiamo analizzare perchè si fa fatica".

I più letti