Fiorentina-Milan, Chiesa: "Io il primo colpevole. Capisco i fischi del pubblico"

Serie A

Il calciatore viola non nasconde la delusione dopo la quarta sconfitta consecutiva: "Non è giusto finire il campionato in questo modo. Capisco i fischi del pubblico, ma siamo noi i colpevoli di questa situazione. Io per primo"

MONTELLA: "SQUADRA IMPAURITA, AMBIENTE NON AIUTA"

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 36^ GIORNATA

SERIE ACALENDARIO CLASSIFICA RISULTATI

La sconfitta contro il Milan al Franchi, l’ennesima di un finale di stagione decisamente complicato. In casa Fiorentina il momento continua a essere delicato: “Si è creata una situazione ambientale difficile, i giocatori non sono sereni”, ha ammesso l’allenatore viola Vincenzo Montella subito dopo il fischio finale del Franchi. Vittoria in campionato che manca dal 17 febbraio e ruolino di marcia che fa registrare quattro ko consecutivi. “Non è giusto finire in questo modo un'annata iniziata bene”, ha ammesso Federico Chiesa in zona mista dopo il ko con il Milan, visibilmente deluso dall’ennesima serata  da dimenticare. “Siamo noi i colpevoli di questa situazione. Io sono il primo. Ora dobbiamo pensare solo a vincere a Parma e a salvarci, è importante per i nostri tifosi. Capisco i loro fischi, anche se i primi ad essere arrabbiati siamo noi”, ha proseguito il numero 25 viola.

"Pensiamo solo a vincere contro il Parma"

Chiesa ha poi aggiunto: “Il mio futuro? Io mi sento di far bene domenica prossima e portare a casa una vittoria, perché un successo risolverebbe tanti problemi e rialzerebbe la nostra autostima. Io penso solo a Parma. Non siamo quelli visti nel primo tempo contro il Milan, nel secondo tempo avremmo meritato il pareggio. C’è rammarico, possiamo fare di più”, ha concluso Federico Chiesa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche