Fiorentina-Milan, Chiesa: "Io il primo colpevole. Capisco i fischi del pubblico"

Serie A

Il calciatore viola non nasconde la delusione dopo la quarta sconfitta consecutiva: "Non è giusto finire il campionato in questo modo. Capisco i fischi del pubblico, ma siamo noi i colpevoli di questa situazione. Io per primo"

MONTELLA: "SQUADRA IMPAURITA, AMBIENTE NON AIUTA"

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 36^ GIORNATA

SERIE ACALENDARIO CLASSIFICA RISULTATI

La sconfitta contro il Milan al Franchi, l’ennesima di un finale di stagione decisamente complicato. In casa Fiorentina il momento continua a essere delicato: “Si è creata una situazione ambientale difficile, i giocatori non sono sereni”, ha ammesso l’allenatore viola Vincenzo Montella subito dopo il fischio finale del Franchi. Vittoria in campionato che manca dal 17 febbraio e ruolino di marcia che fa registrare quattro ko consecutivi. “Non è giusto finire in questo modo un'annata iniziata bene”, ha ammesso Federico Chiesa in zona mista dopo il ko con il Milan, visibilmente deluso dall’ennesima serata  da dimenticare. “Siamo noi i colpevoli di questa situazione. Io sono il primo. Ora dobbiamo pensare solo a vincere a Parma e a salvarci, è importante per i nostri tifosi. Capisco i loro fischi, anche se i primi ad essere arrabbiati siamo noi”, ha proseguito il numero 25 viola.

"Pensiamo solo a vincere contro il Parma"

Chiesa ha poi aggiunto: “Il mio futuro? Io mi sento di far bene domenica prossima e portare a casa una vittoria, perché un successo risolverebbe tanti problemi e rialzerebbe la nostra autostima. Io penso solo a Parma. Non siamo quelli visti nel primo tempo contro il Milan, nel secondo tempo avremmo meritato il pareggio. C’è rammarico, possiamo fare di più”, ha concluso Federico Chiesa.

SERIE A: SCELTI PER TE