San Siro, lo stadio di Milano: tra storia e futuro. Lo speciale di Sky Sport24

Serie A

Terminata la stagione calcistica, inizia quella dei concerti per San Siro che attende nei prossimi mesi di conoscere il proprio destino: ristrutturazione o abbattimento? Il punto nello Speciale in onda oggi su Sky Sport24 alle 16.45, 18.45 e alle 21.45

OLIMPIADI 2026, IL CIO: "SAN SIRO NON RAPPRESENTA UN PROBLEMA"

GLI ALTRI GRANDI STADI RICOSTRUITI DOPO LA DEMOLIZIONE

Esiste dal 1926, prima “casa” solo del Milan, quindi dal 1947 anche dell’Inter: San Siro, dal 1980 intitolato a Giuseppe Meazza, rappresenta uno dei patrimoni del calcio mondiale, tuttavia, come tanti altri stadi simbolo europei, si ritrova oggi a dover fare i conti con la modernità.

I conti che stanno facendo i tre attori in campo: il Comune di Milano, proprietario dell’impianto, da una parte, Milan e Inter, usufruttuarie attraverso una società compartecipata, dall’altra.

Sulla necessità di riammodernamento dell’impianto non vi sono dubbi, così come sul fatto che Milan e Inter stiano già collaborando dallo scorso novembre per trovare una soluzione comune. La questione è legata piuttosto a cosa fare di San Siro: una ristrutturazione, opzione gradita al Comune, con la complicazione di dover trovare una casa provvisoria durante i lavori, oppure la costruzione di un nuovo impianto nella stessa area, con conseguente abbattimento?

Questa opzione è gradita a entrambe le società ed è supportata anche dal parere del Politecnico di Milano. Quello che il sindaco Sala si aspetta nei prossimi mesi, è un dettagliato piano di fattibilità. Non oltre l’autunno però, in quanto incombe anche l’esigenza di fornire uno stadio per l’eventuale cerimonia inaugurale di Milano-Cortina 2026.

Lo "Speciale San Siro", realizzato da Alessandro Acton, in onda oggi su Sky Sport24 alle 16.45, 18.45 e alle 21.45

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche