Aquilani a Sky: "Mi rivedo in Pellegrini. Ribery ha ridato entusiasmo alla Fiorentina"

Serie A

Conclusa la carriera da giocatore, l'ex Roma e Liverpool ha intrapreso l'esperienza da allenatore. Prima opportunità sulla panchina dell'Under 18 della Fiorentina, una piazza che ha ritrovato l'entusiasmo grazie all'arrivo di Ribery

FIORENTINA-JUVE LIVE

Prima è diventato presidente dello Spes Montesacro, squadra nella quale aveva mosso i primi calci da bambino, poi in estate l'inizio della carriera da allenatore sulla panchia dell'Under 18 della Fiorentina. Alberto Aquilani si è ritrovato insieme a un suo ex compagno, Francesco Totti, per testare sul campo le loro squadre: Totti Soccer School, Fiorentina e Spes Montesacro. Un'opportunità per rivedere sul campo insieme i due giocatori che hanno vestito la maglia della Roma e per parlare del calcio di oggi: "Pellegrini? Abbiamo giocato insieme nel Sassuolo, mi rivedo in lui. Penso abbia un grande futuro" ha detto l'ex giocatore di Liverpool e Milan a Sky Sport. Poi sulla Juventus, sua ex squadra, e la rincorsa alla Champions League: "È una competizione a sé, le squadre sono tutte forti. Non basta la continuità, un pizzico di sfortuna e qualche infortunio possono essere decisivi. Per vincere serve anche la fortuna". 

"Ribery ha dato a Firenze entusiasmo"

Dopo l'ultima esperienza da calciatore al Las Palmas, Alberto Aquilani ha intrapreso la carriera da allenatore, iniziando dalle giovanili dalla Fiorentina. Una città e una squadra che conosce bene, avendoci giocato dal 2012 al 2015. Con l'arrivo di Commisso la squadra viola ha ricevuto nuova spinta sul mercato con tanti arrivi, uno su tutti quello di Ribery: "Ha dato a Firenze un entusiasmo incredibile, ha nella testa i principi del grande campione che possono essere trasmessi ai più giovani. Bisogna avere pazienza per farlo ambientare, penso che a breve i risultati arriveranno" ha concluso Aquilani.

I più letti