Gol annullato a Lapadula in Lazio-Lecce: Var ok, arbitro no: rigore da ripetere. VIDEO

Serie A
Lorenzo Fontani

Lorenzo Fontani

Il Var ha operato seguendo la novità del protocollo, illustrata anche dal designatore Rizzoli a Coverciano (guarda il video in basso): nulla avrebbe potuto, invece, rispetto ai calciatori entrati in anticipo in area che non erano stati coinvolti nel gioco. Di quelli avrebbe dovuto occuparsi l'arbitro. L'analisi dell'episodio

Per capire la dinamica del gol annullato a Lapadula bisogna tornare all'estate scorsa e a una novità del protocollo Var, illustrata anche dal designatore Rizzoli a Coverciano alla vigilia dell'inizio del campionato. Il protocollo prevede che l'invasione di un calciatore in occasione di un calcio di rigore può essere soggetta a revisione Var soltanto se si tratta di un attaccante che su una ribattuta di palo o portiere segna o partecipa a un gol, oppure se, simmetricamente, si tratta di un difensore che poi un gol lo evita. Nel primo caso si riparte con un calcio di punizione per la difesa, nel secondo si ripete il rigore. Il Var Pairetto dunque ha operato correttamente: nulla poteva rispetto ai calciatori entrati in anticipo in area che non erano poi stati coinvolti nel gioco. Di quelli si sarebbe dovuto occupare Manganiello, a cominciare dall'infrazione di Lazzari, che al momento del tiro dal dischetto è abbondantemente in area proprio a due passi dall'arbitro piemontese, e avrebbe dovuto indurlo a ordinare la ripetizione del penalty. Non un gran pomeriggio per Manganiello, che ha lasciato perplessi anche in occasione dei due rigori concessi: quello finito poi col gol annullato a Lapadula, deciso per un contatto in cui è più Mancosu ad andare su Milinkovic che il contrario, e quello concesso alla Lazio per un mani di Calderoni che è in caduta e tiene il braccio in posizione che sembra del tutto naturale. Sul fallo di mano sarà importantissimo l'incontro dei prossimi giorni tra arbitri e club. Occasione nella quale probabilmente verrà anche ammesso l'errore di Irrati in occasione del mancato rosso a Ferrari su cui ha protestato l'Atalanta: difficile non considerare quella di Barrow una chiara occasione da gol.

I più letti