Atalanta-Juventus, Gasperini: "Meritavamo di più. Ci vuole chiarezza sui falli di mano"

Serie A

L'allenatore nerazzurro non nasconde il proprio rammarico per la sconfitta contro i bianconeri: "Grande Atalanta, c'era la sensazione di poterla vincere prima del loro pareggio. Nel finale la qualità della Juve ha ribaltato il risultato". E sugli episodi arbitrali, si è espresso in questo modo: "C'è troppa confusione sui falli di mano. Dovrebbe essere chiaro quando un intervento è irregolare o meno, altrimenti diventa una lotteria"

Nonostante un'ottima prestazione, arriva la sconfitta per l'Atalanta di Gian Piero Gasperini. L'allenatore nerazzurro ha commentato ai microfoni di Sky Sport, l'1-3 con il quale la Juventus ha espugnato l'Atleti Azzurri d'Italia: "C'è stata una grande Atalanta fino al gol del pareggio che è stato assolutamente casuale, ma fino a quel momento meritavamo la vittoria. Avevamo assenze importanti ma quelli che c'erano hanno fatto molto bene. La partita era in pugno, avevamo la sensazione di poterla vincere prima di quel pareggio rocambolesco. Dopo l'1-1 la Juventus ha ritrovato morale e nel finale la qualità dei loro attaccanti gli ha permesso di ribaltare il risultato".

 

Tanti gli episodi discutibili di questa sfida, Gasperini ha una sola richiesta per il futuro: "C'è tanta confusione sui falli di mano. Anche il rigore che è stato dato in nostro favore è molto dubbio, se me lo danno contro mi arrabbio. Il mani di Emre Can mi sembrava molto netto, ma è stato valutato diversamente. Diventa veramente difficile valutare, perchè ognuno di noi ha un'interpretazione completamente diversa. Non stiamo parlando della scienza dei missili. Almeno a bocce ferme dovrebbe essere chiaro se un episodio è da rigore o meno e invece non è così. Se non c'è chiarezza, diventa una lotteria".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche