Juventus-Sassuolo, Sarri striglia i suoi: "Primo tempo senza testa"

Serie A

L'allenatore bianconero ha scoperto in diretta su Sky il vantaggio dell'Inter sulla Spal (vedi il video qui sopra, ndr). Poi l'analisi del pareggio col Sassuolo: "Giocato un primo tempo senza testa, ci siamo creati difficoltà con le nostre mani. Ronaldo? Gli manca un po' di brillantezza per tornare al top"

Ventesimo risultato utile consecutivo fra campionato e Champions, ma questa volta Sarri non può sorridere. La sua Juventus non va oltre il 2-2 con il Sassuolo, prima squadra a rubare punti ai bianconeri nel loro stadio in questa prima parte di Serie A. De Zerbi ha accarezzato anche il sogno vittoria, poi la rete di Ronaldo ha pareggiato i conti. Ramsey ha avuto la palla della vittoria, ma non l'ha sfruttata: "Che loro facessero questo tipo di partita, perché rientrava nelle proprie caratteristiche, me lo aspettavo - ha spiegato lo stesso allenatore della Juventus nel post partita a Sky Sport - poi le difficoltà ce le siamo create da soli con un primo tempo senza testa. Eravamo troppo aperti dopo ogni palla persa. Ci abbiamo messo molto del nostro, giocando senza applicazione e con poche energie mentrali. Dopo lo svantaggio abbiamo fatto 40' di buon livello e potevamo anche vincerla. Come sempre la gara post Champions è complicata per mancanza di energie nervose e mentali. E noi nel primo tempo ci siamo caduti in pieno".

Il gol dell'Inter scoperto in diretta

Il pareggio dello Stadium è stato accolto con un boato da San Siro, pochi minuti prima di Inter-Spal. Il vantaggio dell'Inter (e il conseguente sorpasso in classifica), invece, Maurizio Sarri l'ha scoperto in diretta su Sky Sport 24: "Diciamo che non mi portate belle notizie - ha commentato col sorriso -. Lautaro sta facendo un campionato incredibile, è un grande giocatore". 

"Ronaldo deve ritrovare brillantezza"

Sarri ha provato a dare una scossa ai suoi ragazzi inserendo Dybala al posto di Bernardeschi, tenendo l'argentino, Higuain e Ronaldo in campo nello stesso momento: "E' stato possibile farlo fino a quando la nostra reazione è stata veemente e gli avversari sono rimasti chiusi in area. Poi è diventato un problema quando gli avversari sono tornati a a palleggiare, per questo ho messo Ramsey". Tanti gli errori di De Ligt e compagni: "Possono rientrare nel fattore poca testa con cui abbiamo giocato. Tutte sviste tecniche che venivano risaltate molto perché non eravamo posizionati bene e quindi non potevamo coprire e recuperare". Chiosa finale su Ronaldo, tornato al gol: "Ho visto un giocatore in netta crescita in tenuta e resistenza. Infatti ha fatto meglio nell'ultima mezz'ora, poi deve ritrovare un pizzico di brillantezza per tornare al top".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche