Napoli, Milik: "Momento più difficile da quando sono qui. Barça? Rispetto, non paura"

napoli

Le parole dell'attaccante polacco ai microfoni di Sky Sport: "Questa classifica non è la nostra, vogliamo venirne fuori tutti insieme. Ibra? I posti in macchina sono già pieni..."

L'esonero di Ancelotti, il ko alla prima di Gattuso, poi il Barça alle urne degli ottavi di Champions. In casa Napoli il momento resta delicatissimo: "Ma non abbiamo paura", parla Arkadiusz Milik ai microfoni di Sky Sport da Castelvolturno. "Cresceremo anche come uomini e serate come quella di ieri", la cena di Natale della squadra azzurra, "possono aiutarci a venirne fuori tutti insieme. Non voglio tornare dietro e parlare di Ancelotti, abbiamo sbagliato tutti. Da quando sono a Napoli non avevo mai vissuto una situazione del genere". Ottavo posto e meno undici dalla zona Champions: "Questa classifica non può essere la nostra", Milik non ci sta. "Vogliamo la Champions".

"Gattuso ha idee chiare e carattere"

Arriva invece una prima impressione sul nuovo allenatore. "Dobbiamo seguirlo e lasciare il cuore in campo", spiega Milik. "Gattuso ha idee chiare e carattere. Meglio con il 4-3-3? Abbiamo calciatori che hanno sempre giocato così. Il mio è un bel momento (9 gol nelle 7 partite, ndr), ma non posso essere felice: ora c'è il Sassuolo, dover vincere mette pressione". Poi una battuta di mercato: sulla via del ristorante, ieri sera Mertens, Milik e Llorente erano tutti in macchina insieme. Si può trovare spazio anche per Ibra? "Difficile, lui e Fernando sono grossi", sorride l'attaccante polacco. La chiusura è sulla sfida ai blaugrana: "Il calcio è calcio. Per il Barcellona ho grande rispetto, ma mai paura".

I più letti