Gattuso alla cena di Natale: "Non sono a Napoli per soldi". De Laurentiis: "Volate alto"

Serie A
foto Napoli

Nel corso della consueta festa di fine anno, il nuovo allenatore ha parlato alla squadra: "So che non è un bel periodo, ma dobbiamo uscirne a testa alta. Siamo fortissimi". Il presidente De Laurentiis: "Ci voleva una sferzata. State sereni perché il peggio è passato"

“Non sono venuto qui per soldi, ma perché credo nella società e in voi calciatori. Negli ultimi cinque anni, in molti avete fatto la storia di questa società”. Alla sua prima cena di Natale da allenatore del Napoli, Gattuso ha preso il microfono e parlato ai giocatori che allena solo da pochi giorni, dopo aver preso il posto di Carlo Ancelotti. La vittoria è lontana nove giornate, ma i motivi per essere fiduciosi non mancano: “So che questo non è un bel periodo – ha aggiunto - ma dobbiamo uscirne a testa alta perché ce la possiamo fare; abbiamo tutte le possibilità per farcela. Siamo fortissimi”. E poi si è rivolto anche alle compagne dei calciatori: “I risultati si ottengono tutti insieme, anche con l’aiuto di mogli e fidanzate, madri: sosteneteci ma con discrezione”.

Le parole di De Laurentiis: “Volate alto”

Nel corso della serata, davanti alla suggestiva location affacciata al panorama sul Golfo di Napoli, ha parlato anche il presidente Aurelio De Laurentiis. Nessun accenno alle ‘multe’ per quanto accaduto dopo la partita di Champions League contro il Salisburgo: “Volate alto, volate sopra tante cose per far tornare a volare la squadra. Ci voleva una sferzata, Gattuso mi ha subito impressionato per la sua forza e la sua umanità. È l'unico che ci può traghettare verso una grande bellezza. A tutti voi dico: siate sereni perché il peggio è passato. Il sole sorge sulle vostre vite. Viva il Napoli e via l’azzurro”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche