Juric: "Mi godo il momento dopo anni difficili, ora dormo bene". I numeri del Verona

Serie A

I gialloblù vincono anche contro il Lecce e si godono una splendida classifica: "Questo momento vale tanto per me. Giusto che i tifosi sognino ma l'obiettivo rimane la salvezza". Un pensiero anche al suo maestro Gasperini: "Gli ho rubato tutto, lo seguo sempre con attenzione"

Ancora una vittoria e una classifica che assume aspetti sempre più imprevedibili a inizio stagione. Il Verona batte il Lecce per 3-0 al Bentegodi e sale a quota 29 punti in classifica, a sole 2 lunghezze dalla zona Europa League e con una partita ancora da recuperare (il 5 febbraio contro la Lazio). 20 partite che hanno il sapore di riscatto anche per Ivan Juric, condottiero dei gialloblù e ripartito da Verona dopo alcune stagioni complicate alla guida del Genoa. Sensazioni che ha raccontato nel post partita ai microfoni di Sky Sport: "Questo periodo positivo vale molto per me. Ho vissuto male gli ultimi due anni a Genova e ora mi godo cose che sembrano scontate, ma non lo sono. Mi sento più spensierato e la notte riesco addirittura a dormire bene".

"Obiettivo salvezza. Gasperini? Gli ho rubato tutto"

Una serenità frutto però di un duro lavoro e di un gruppo di giocatori che lo segue alla perfezione: "Non pensavo si potesse arrivare a questi livelli ma i giocatori sono stati bravi a creare un grande gruppo. Venivano tutti da situazioni difficili, come me, e hanno lavorato molto sul carattere e sull'intensità. Sogno Europa? I tifosi possono sognare, ma io no. Dobbiamo stare attenti e pensare alla salvezza perchè il campionato è molto difficile".

 

Nella giornata del 3-0 sul Lecce il pensiero va anche a Gian Piero Gasperini, autentico mentore di Juric, con il quale ha lavorato prima da giocatore e poi in qualità di vice sulle panchine di Inter e Palermo: "Gli ho rubato tutto. Abbiamo condiviso tanti anni insieme e ho preso tutto delle sue idee, cercando poi di applicarle al meglio ai giocatori che ho a disposizione. Ho imparato tanto da lui e ancora oggi lo seguo con grande attenzione".

I numeri del Verona di Juric

La formazione di Juric sta vivendo veramente una stagione straordinaria, che gli sta permettendo di infrangere anche alcuni record. I gialloblù con la gara di oggi sono infatti andati a segno per l'undicesima partita consecutiva: merito però di tutta la rosa, visto che Pawel Dawidowicz è il tredicesimo marcatore del Verona. Solo l'Inter ha fatto meglio mandandone a segno 14. Risultati individuali ma anche di squadra, dal momento che l'Hellas ha ottenuto il quinto risultato utile consecutivo, eguagliando così la propria miglior striscia da febbraio 2016 a oggi. In quella occasione la squadra allenata da Luigi Del Neri si fermò proprio a 5 gare senza sconfitte. Striscia di imbattibilità che ha portato i gialloblù a quota 29 punti in 20 partite, nell'era dei tre punti a partita hanno fatto meglio solo nella stagione 2013-14, quando la squadra di Andrea Mandorlini ne fece addrittura 32. Numeri che spiegano meglio delle parole quanto bene stia facendo il Verona di Ivan Juric.

I più letti