Sampdoria-Napoli, Ranieri: "Troppi infortuni, paghiamo gli errori nel finale"

Serie A
©Getty

L’allenatore dei blucerchiati ha analizzato la sconfitta col Napoli al termine della gara: "Senza Quagliarella e Ramirez la qualità inevitabilmente si abbassa. Col 4-3-1-2 avevamo ripreso la partita"

A pochi minuti dal pareggio. La Sampdoria non regge la pressione del Napoli, e alla fine cede alla maggiore qualità degli azzurri, che trovano un altro successo pesantissimo nella corsa all’Europa. "Abbiamo giocato contro un buonissimo Napoli, non ci ha sorpreso all'inizio anche se i due gol fanno pensare diversamente. Ho dovuto cambiare sistema di gioco passando col 4-3-1-2 e così abbiamo ripreso bene la partita in tutto e per tutto, nel secondo tempo abbiamo fatto meglio ma poi quando si fanno degli errori loro hanno giocatori che sanno fartela pagare, quindi complimenti a loro" ha ammesso Claudio Ranieri, intervistato al termine della gara da Sky Sport. Sulla pericolosità della Samp ha sicuramente influito l’uscita dal campo per infortunio di Quagliarella e Ramirez: "Sono uomini di qualità, per cui se vengono a mancare scende il livello tecnico. Peccato, avevamo fatto grandi cose ma poi sono stato costretto a fare cambi per infortuni senza potermi giocare tutte le mie carte totalmente".

Approccio sbagliato

I blucerchiati hanno subito 15 reti nella prima mezzora di gara: un dato che deve far riflettere: "Sicuramente non entriamo in campo col piglio giusto ma fortunatamente poi siamo in partita. Abbiamo fatto fatica perché facevano girare palla velocemente e arrivavamo sempre secondi. Cambiando disposizione tattica siamo andati meglio però. È la terza volta che metto la squadra così: col Lecce stavamo perdendo, col Cagliari vincevamo 3-1 ma poi abbiamo perso 4-3. Dobbiamo essere determinati e fare meno errori possibili. Esco sempre con fiducia, siamo a quattro punti sulla zona salvezza e dobbiamo continuare a lottare, stiamo in salute e si vede da come giochiamo contro queste squadre forti. Sappiamo che appena scendiamo un attimo poi affoghiamo, quindi dobbiamo restare uniti e credere in ciò che facciamo". Infine, un commento a parte sulla prodezza di Fabio Quagliarella: "Sta bene, si allena bene e quindi ci dobbiamo aspettare queste perle: speriamo ci portino dei punti, perché altrimenti è un peccato sprecarle così".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche