Lukaku-Lautaro, l'Inter si affiderà ai loro gol in caso di ripresa della Serie A

Serie A
Andrea Paventi

Andrea Paventi

In attesa di quello che accadrà (o non accadrà) nel calciomercato estivo, le certezze in casa Inter si chiamano Lautaro Martinez e Lukaku. La coppa del presente e, chissà, del futuro nerazzurro: se la Serie A riparte, Conte punta su di loro per rimontare Juve e Lazio

INTER, LAUTARO: AUSILIO AVVISA IL BARCELLONA. VIDEO

L’ultima parte della stagione, quella prima dell’interruzione causa Covid-19, aveva visto la coppia Lukaku-Lautaro Martinez in flessione, la stessa che aveva avuto l’Inter con le due sconfitte in trasferta negli ultimi scontri diretti con Lazio e Juve. Ma la stagione per i due è stata ottima, coppia perfetta o quasi nel rendimento e nell’intesa. Si sono annusati e apprezzati fin da subito, già dalla scorsa estate.

I numeri della Lu-La

Si sono capiti e hanno spinto l’inter fino al vertice della classifica e comunque l’hanno tenuta sempre in zona champions. Il futuro prossimo ci dirà se sarà una coppia destinata a separarsi, a dividersi nonostante l’empatia naturale tra i due. Lukaku di gol ne ha fatti 23, 17 solo in campionato e un paio nelle altre 3 competizioni, Champions, Europa League e Coppa Italia, con un contorno di 5 assist che denotano la grande capicita di saper giocare con e per la squadra. Qualità innate anche in Lautaro Martineze, 16 gol stagionali con 11 reti in A e 3 assist, ma 5 reti anche molto belle nel complicato girone di Champions. È cresciuto l’attaccante argentino, maturato, inserito sempre meglio nella realtà italiana e a 23 anni i margini di miglioramento sono enormi. Da loro Antonio Conte ripartirà con pochi dubbi e tante certezze e solo il futuro estivo saprà dirci se quello che ha visto in questa stagione sarà qualcosa di lunga durata o se davanti bisognerà tornare a rimescolare le carte.

 

SERIE A: SCELTI PER TE