FIGC, istituito Fondo Salva Calcio da 21,7 milioni. Gravina: “Iniziativa senza precedenti”

Serie A
©Getty

L'iniziativa varata dal Comitato di presidenza della Figc prevede fondi alle componenti per fronteggiare la crisi economica dovuta al Covid-19. Lunedì 8 giugno la definitiva approvazione in Consiglio federale. Gravina: "Assunzione di responsabilità verso il sistema nel suo complesso"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Vale 21 milioni e 700mila euro ed è destinato ai club, calciatori, calciatrici, Serie B, Serie C, Lega Dilettanti e calcio femminile. Si tratta di un vero e proprio Fondo Salva Calcio per fronteggiare la crisi economica nata con l’emergenza coronavirus. L’iniziativa è stata varata dal Comitato di Presidenza della Figc su proposta del suo presidente Gabriele Gravina. La definitiva approvazione avverrà nel Consiglio Federale del prossimo lunedì 8 giugno. “Si tratta di un’iniziativa che non ha precedenti – ha commentato il presidente Gravina - e rappresenta una grande assunzione di responsabilità che la Figc prende in favore del sistema calcio nel suo complesso. Si tratta di uno stanziamento diretto la cui entità fungerà sicuramente da volano per la ripresa”.

 Fondo Salva Calcio: le risorse previste dalla Figc

  • fino a 5 milioni di euro per sostenere le società di Lega B;
  • fino a 5 milioni di euro per il sostegno alle società di Lega Pro;
  • fino a 5 milioni di euro per le società della LND;
  • fino a 3mila euro ai calciatori e fino a 3 milioni a tecnici e preparatori attraverso il riconoscimento di un contributo unico al Fondo di Solidarietà calciatori, allenatori e preparatori atletici;
  • 700mila euro alle società della Divisione Calcio Femminile, per il sostegno alle società finalizzate alla ripresa e al completamento delle attività della stagione sportiva 2019/2020

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche