Pierino Prati, morto l'ex attaccante di Milan e Roma negli Anni '70

LUTTO

Ex attaccante di Fiorentina, Milan e Roma. È stato campione d’Europa con la Nazionale italiana nel 1968 e finalista mondiale nel 1970. Il cordoglio di Bruno Conti su Instagram e di molti club di Serie A. Aveva 73 anni

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Il calcio italiano in lutto per la scomparsa di Pierino Prati. L'ex attaccante di Fiorentina, Milan e Roma è morto a Catania a 73 anni. È stato campione d’Europa con la Nazionale nel 1968 e finalista del Mondiale nel 1970. Il cordoglio di Bruno Conti su Instagram: "Riposa in pace". Nato a Cinisello Balsamo nel dicembre del 1946, è sportivamente cresciuto con la maglia del Milan. Dopo una prima (e breve) parentesi nel 1966 (2 presenze), ha indossato la maglia rossonera dal 1967 al 1973, giocando 141 partite e segnando 72 reti.  Ha vinto uno scudetto, 2 coppa Italia, 2 Coppa delle

Coppe, 1 Coppa dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale. Con la Roma ha invece disputato 110 partite realizzando 41 gol. Nella sua carriera anche Salernitana, Savona, Fiorentina e Rochester Lancers (squadra americana). Aveva successivamente intrapreso la carriera da allenatore sulle panchine di Lecco, Solbiatese, Sporting Bellinzago e Pro Patria.

Milan, la dedica di Piloli

approfondimento

Il Milan batte il Lecce, la dedica di Pioli a Prati

"Questa vittoria vogliamo dedicarla a Pierino Prati. Ha fatto la storia del Milan": l'allenatore dei rossoneri, Stefano Pioli (nel video d'apertura) ha voluto dedicare il successo con il Lecce all'ex attaccante scomparso. Poi anche il tweet del club: "Ha chiuso gli occhi un gigante della nostra Storia. Dal Bernabeu alla Bombonera: Piero Prati ha dato lustro in tutto il mondo ai colori rossoneri. Ciao Piero".

 

Il messaggio dell'Inter

"Pierino Prati, un altro campione che ha reso speciale Milano con le sue gesta, ci saluta. L’Inter, con tutti i suoi tifosi, ricorda con affetto un grande avversario di sfide indimenticabili", si legge invece sull'account Twitter della società nerazzurra.

Bigon, ds Bologna: "Sarà un dolore per mio padre"

A commentare la scomparsa di Prati anche Riccardo Bigon. direttore sportivo del Bologna. "E' stato compagno di squadra di mio padre al Milan, notizia molto triste. Condoglianze alla famiglia. Dai miei ricordi di bambino, posso dirvi che per papà era un simbolo e un idolo. Una persona splendida. Il calcio italiano sta perdendo grandi personaggi ultimamente, anche al di là del campo. Di sicuro sarà una sofferenza per mio padre".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche