Lazio, serve recuperare la 'spina dorsale': Acerbi, Lucas Leiva e Immobile

LAZIO
©Getty

Tre sconfitte in cinque partite per la Lazio dopo la ripresa. Tra le cause sicuramente il momento di tre giocatori fondamentali, che rappresentano la spina dorsale della squadra

LAZIO-SASSUOLO LIVE

Nelle cinque partite dopo la ripresa sono arrivate più sconfitte che nelle precedenti 26. I numeri della Lazio sono chiarissimi. Più complesso individuare le cause. Calendario fittissimo, infortuni, mancanza di alternative all’altezza dei titolari. Certo, tutto giusto, tutto innegabile. Come è innegabile il calo – per vari motivi – di tre elementi che rappresentano la spina dorsale della squadra. Acerbi – sempre impeccabile nonostante il super impiego prima dello stop – non sembra ancora lui. A Lecce ha toccato il punto più basso del suo campionato e non può essere una coincidenza che in queste 5 partite in cui lui non ha brillato, la Lazio abbia subito 10 gol. Questione difensiva, ma non solo.

Da recuperare anche Lucas Leiva e Immobile

approfondimento

Lazio in calo: i numeri prima e dopo il lockdown

Perché a fare da schermo e da ordine in mezzo al campo è Lucas Leiva. Che però le prime tre le ha saltate per un problema al ginocchio e nelle altre due è stato in campo a mezzo servizio. Sia come tempo giocato (solo uno a partita) che come condizione fisica. Davanti il volto di Ciro Immobile e stato sorridente fino a marzo, ma è un po’ più cupo adesso. Due gol li ha comunque segnati, ma accanto ci ha messo anche errori non da lui. Nonostante sia stato uno dei pochi (causa squalifica contro il Milan) a poter usufruire di un po’ di riposo. Il titolo di bomber del campionato – che sembrava blindato – è tornato in discussione, con Ronaldo che si avvicina. Per rilanciare la sfida, Ciro deve tornare grande. Perché se tanti numeri non sono belli, ce n’è uno che ancora regala un filo di speranza: 7, questi sono rimasti i punti di distacco dalla Juve. Tanti. Il recupero sembra difficilissimo, ma non totalmente impossibile, viste le prossime tre partite. Le ultime in cui la Lazio può rilanciare le proprie ambizioni. Ma serve che quei tre tornino ad essere le certezze di sempre. Ritrovare la spina dorsale per tornare ad essere vera Lazio.

SERIE A: SCELTI PER TE