Quagliarella dopo Udinese-Sampdoria: "Bonazzoli? Glielo dico sempre di stare in area..."

Serie A

Il capitano dei blucerchiati, in gol alla prima partita giocata dopo il lockdown, fa i complimenti al giovane compagno di reparto ed esalta la prestazione dei suoi: "Vittoria importantissima su un campo davvero difficile. Abbiamo fornito una prova da grande squadra"

SAMP-CAGLIARI LIVE

Terza vittoria nelle ultime quattro partite e Sampdoria che si porta a quota 35 punti in classifica, +6 sulla zona retrocessione. L'1-3 di Udine permette agli uomini di Ranieri di compiere un passo avanti importantissimo della corsa salvezza, raggiungendo proprio i bianconeri in classifica. Un successo che porta la firma dell'esperto Fabio Quagliarella, per la prima volta in campo dopo la ripresa del campionato, e del giovane Federico Bonazzoli, autore di una meravigliosa rovesciata per il momentaneo 1-2. Una rete splendida, merito anche dei consigli di chi di gol difficili se ne intende, come lo stesso capitano blucerchiato ha svelato ai microfoni di Sky Sport: "Il gol è merito suo e gli faccio i complimenti. Quello che gli dico sempre è di fare il centravanti e non girare troppo lontano dall'area di rigore. Se facesse il trequartista avrebbe ragione lui, ma siccome ha il numero 9 sulla maglia deve stare dentro l'area. E infatti ha fatto gol, bene così".

"Vittoria fondamentale, prova da grande squadra"

leggi anche

Colpo salvezza Samp, pari per Fiorentina e Parma

Un successo che per Quagliarella assume un doppio valore. Prima di tutto quello di squadra, con i tre punti ottenuti in uno scontro diretto, e in secondo luogo ha un importante significato sul piano personale, con il gol ritrovato dopo un periodo di difficoltà: "Vittoria fondamentale, farlo qui è difficilissimo contro una squadra molto fisica che sa come farti male. Siamo stati molto bravi a soffrire e abbiamo fatto una prova da grande squadra. Purtroppo il campionato non finisce qui. Il mio gol? Dopo 4 mesi senza fare una partita non era semplice, vengo da questo infortunio serio e quando il mister ha deciso di schierarmi titolare, l'ho avvertito che probabilmente non sarei riuscito a giocare tutta la partita. Fortunatamente è andato tutto bene, mi sono messo a disposizione della squadra e ho dato il massimo finchè ho potuto. Un applauso a tutti perchè vincere qui è davvero difficile". E adesso testa ai prossimi impegni di campionato, senza pensare troppo alla gara di mercoledì 22 luglio: il derby contro il Genoa, importantissimo anche in chiave salvezza: "C'è tempo prima di arrivare al derby, ci sono ancora altre partite nelle quali abbiamo assoluto bisogno di fare punti. Stasera rientriamo, recuperiamo le energie e mercoledì pensiamo alla sfida contro il Cagliari".

Bonazzoli: "Rovesciata? La provo sempre in allenamento..."

Dopo i complimenti ricevuti in diretta dal proprio capitano, Federico Bonazzoli è intervenuto nel post partita e ha raccontato le proprie sensazioni riguardo al gol in rovesciata segnato contro l'Udinese: "Per me giocare con Fabio è un onore, è un campione dentro e fuori dal campo. E' una persona straordinaria e cerca sempre di indicare la strada giusta a noi giovani. Non posso far altro che seguirlo e spero che i suoi consigli portino a gol come quello di oggi. La rovesciata? I miei compagni mi prendono in giro perchè provo sempre a farle in settimana, per fortuna sono riuscito a farne una bella alla domenica". Una stagione finalmente positiva dopo alcuni anni in chiaro scuro in giro per l'Italia. Bonazzoli sembra aver trovato la propria dimensione in blucerchiato: "Alcune volte quando sei molto giovane vieni caricato di pressioni che non riesci a reggere. Tutte le esperienze che ho avuto mi hanno fatto crescere, ma per me essere alla Sampdoria è motivo d'orgoglio e quella che sto vivendo è una delle emozioni più belle della mia carriera. Questo è un punto di partenza e devo continuare a lavorare per crescere. Aspettavo questo momento da anni, ma è merito solo del lavoro quotidiano".

Udinese, Gotti: "Stanchi e imprecisi, recuperiamo per la Lazio"

Dopo tre risultati utili consecutivi arriva una sconfitta per l'Udinese, che tiene i bianconeri fermi a quota 35 punti, sei in più rispetto al Lecce terz'ultimo. Luca Gotti, intervenuto nel dopo gara in conferenza stampa, imputa ai troppi impegni il ko contro la Sampdoria: "Eravamo un po' stanchi e poi dobbiamo dare merito ai bellissimi gol segnati dalla Samp. Abbiamo giocato una partita sotto i nostri standard, con troppe imprecisioni e una palla che girava troppo lentamente. Potevamo essere più bravi, ma adesso la cosa più importante è recuperare energie in vista della gara di mercoledì contro la Lazio".

SERIE A: SCELTI PER TE