Roma, seconda giornata romana per i Friedkin. Ma il mercato non decolla

Serie A
Paolo Assogna

Paolo Assogna

friedkin

Seconda giornata romana per il nuovo presidente della società giallorossa, trascorsa in compagnia del figlio a contatto con la squadra a Trigoria. I due stanno piano piano conoscendo sempre meglio il mondo della Roma, tra necessità di risanare il bilancio e le inevitabili difficoltà sul mercato

Imparare a conoscere un mondo di cui sanno poco. Dan Friedkin e il figlio Ryan hanno scelto di iniziare questo percorso di conoscenza con la frequentazione di Trigoria, epicentro dell’attività sportiva. A contatto con la squadra e lo staff tecnico, assistendo al lavoro sul campo con Fonseca come principale interlocutore. Vogliono sapere tutto quello che succede, l’ambizione, legittima, è quella di prendere il controllo del territorio. Anche sul mercato i nuovi proprietari dicono la loro, sollevando questioni che lasciano intendere un contatto con un interlocutore ancora sconosciuto ai media: un uomo di calcio che in qualche modo li sta introducendo alla parte tecnica.

Stanno scoprendo in tempo reale, i Friedkin, anche quanto sia complicato il raggiungimento dell’obiettivo caro a tutti i club del mondo, sfoltire le rose e abbassare i monte ingaggi sempre più insostenibili. Florenzi è andato, ma solo in prestito. Per il resto la pratica cessioni fatica a decollare, allontanando l’obiettivo dei 100 milioni di plusvalenza necessari a sistemare il bilancio senza costringerli a mettere le mani in tasca con una nuova ricapitalizzazione. In due giorni a Roma Dan e Ryan hanno mostrato di essere appassionati molto di privacy e meno di comunicazione, ma soprattutto vogliosi di stare a contatto con la squadra che considerano il cuore dell’azienda. Piccoli segnali in attesa della sostanza, ovvero gli investimenti necessari a riportare la Roma agli stessi livelli del 2018, tra le grandi d’Europa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche