Milan, infortunio Rebic: nessuna frattura. Fra dieci giorni un nuovo controllo

milan
©Getty

Sollievo in casa Milan per l'infortunio del croato: escluse fratture, confermata la lussazione al gomito sinistro. Fra 10 giorni un nuovo controllo, l'obiettivo è averlo a disposizione per il derby del 17 ottobre

Sospiro di sollievo per il Milan: il club rossonero, tramite il suo sito ufficiale, ha comunicato che - in seguito alla lussazione al gomito sinistro subita nella sfida Crotone-Milan - Ante Rebić è stato sottoposto nelle ultime ore ad esame TAC, il quale ha confermato l'assenza di fratture. Inoltre il croato ha effettuato ulteriori controlli che hanno escluso complicanze vascolo-nervose periferiche. Fra una decina di giorni è dunque  prevista una risonanza di controllo con valutazione specialistica. Il classe 1993, costretto ad abbandonare il match vinto allo Scida al 58' dopo essere caduto male sul terreno di gioco, non dovrà dunque fare i conti con un periodo di assenza eccessivamente lungo. Sorride Pioli, che in attacco era già corto considerati i problemi di Ibra e Leao.

Ottimismo confermato

vedi anche

Rebic, lussazione al gomito: torna dopo la sosta?

"Non ci sono fratture, speriamo sia così perché questo diminuisce i tempi di recupero", si era augurato Pioli nel post match di Crotone. Subito dopo l'infortunio, Rebic era stato portato negli spogliatoi, dove lo staff medico del Milan aveva ridotto la lussazione. L'attaccante era stato poi portato in ospedale (a 300 metri dallo Stadio Scida) per effettuare una lastra per ripartire in seguito per Milano con la squadra. Ancora da capire i tempi di recupero, che però non dovrebbero essere lunghi trattandosi di una semplice lussazione. Il croato potrebbe tornare a disposizione dopo la sosta, il 17 ottobre nel derby con l'Inter.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche