Milan senza sosta, ma Pioli ritrova Romagnoli e Ibrahimovic

Serie A
©LaPresse

I rossoneri, sparpagliati per il mondo a causa degli impegni con le rispettive nazionali, si avvicinano al derby a distanza. Pioli però ritrova due pedine fondamentali: capitan Romagnoli, rientrato dall'infortunio, e Zlatan Ibrahimovic, guarito dal coronavirus e reduce da 16 giorni di quarantena

La settimana che porta al derby è foriera di buone notizie per il Milan. Eppure a Milanello sono solo 5 i giocatori della prima squadra che si allenano con la Primavera, formazione che in pratica ospita Calabria. Romagnoli (appena rientrato dall'infortunio), Theo Hernandez, Castillejo e Ibra. Gli altri 14 giocatori sono impegnati con le rispettive nazionali, da Kjaer a Kessie, passando per i giovani Brahim Diaz e Hauge.

Milan

Come si può vedere è stata un'infornata molto positiva per quanto riguarda i nazionali, ma questo significa che Pioli non avrà a disposizione fino a venerdì la gran parte della sua rosa, ma il ritorno di Ibra, reduce da 16 giorni di quarantena, e quello di Alessio Romagnoli, che è il capitano di questo gruppo, sono le due notizie che infondono ottimismo in Pioli in vista del derby. E delle successive 6 partite, che tra Serie A ed Europa League porteranno il bilancio del calendario a 7 gare nel giro di 23 giorni.

calendario

Dal 17 ottobre all'8 novembre il Milan giocherà 7 partite in 23 giorni, di cui 5 a San Siro. Dopo il derby i rossoneri sono attesi dalla trasferta a Glasgow contro il Celtic, al rientro ci sarà la Roma e poi la squadra di Pioli ospiterà  Sparta Praga e Lille, sempre per il girone di Europa League. La sfida con i francesi si incastrerà tra Udinese e Verona.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche