Coronavirus, l'appello di Ibrahimovic: "Non siete Zlatan, non sfidate il virus". IL VIDEO

IL VIDEO

Lo svedese testimonial della campagna di sensibilizzazione della Regione Lombardia: "Usa la testa, rispetta le regole, distanziamento e mascherina, sempre. Vinciamo noi"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Zlatan Ibrahimovic in campo contro il Covid-19, e a favore della campagna di sensibilizzazione promossa da Regione Lombardia. Mascherina, distanziamento sociale: le regole da rispettare per "vincere insieme". Lo svedese - positivo al virus lo scorso 24 settembre e poi guarito il 9 ottobre - ha postato sui propri canali social un appello al rispetto di tutte le norme necessarie per il contenimento del contagio, in pieno stile Ibra: "Il virus mi ha sfidato e io ho vinto. Ma tu non sei Zlatan, non sfidare il virus" - sono le parole dell'attuale capocannoniere del campionato registrate sul Belvedere al trentanovesimo piano del Palazzo della Regione Lombardia. "Usa la testa, rispetta le regole, distanziamento e mascherina, sempre. Vinciamo noiha concluso lo svedese, indossando la mascherina. 

La stagione di Ibra

CHE NUMERI!

Un gol ogni 45': meglio di Ibra solo Lewandowski

Ibrahimovic ha saltato quattro partite a causa della positività al Coronavirus: due di Europa League e due di campionato, ma rientrando in campo per il derby vinto 2-1, con doppietta. Numeri super per lo svedese, a quota 6 gol in 3 match di Serie A, con momentaneo primo posto nella classifica dei marcatori e una media di una rete ogni 45 minuti (la seconda migliore in tutta Europa). Gol che diventano 7 contando tutte le competizioni.