Napoli, Lozano: "Gattuso diventa un orco quando si arrabbia"

Serie A
©LaPresse

Il messicano ha raccontato le difficoltà dell’inizio a Napoli: "Avevo problemi con la lingua, molti non sanno come sono andate le cose. Poi Gattuso mi ha aiutato, è una gran bella persona e voglio imparare il più possibile da lui"

La prima stagione di Hirving Lozano a Napoli è stata da dimenticare, tra difficoltà di adattamento e incomprensioni tattiche. Tali da far dubitare del suo valore e anche del fatto che vestire l'azzurro fosse stata la scelta giusta. "È stata dura, ma con l'aiuto di Dio e di mia moglie ce l'ho fatta. Molti non sanno come sono andare le cose, è stato molto complicato. Tante volte mi sono detto 'cosa ci facciamo qui?', avevo difficoltà anche con la lingua. Ma poi parlare con Gattuso mi ha aiutato, lo apprezzo molto" ha raccontato il messicano, nell'intervista rilasciata a Tv Azteca Deportes. Guai però a far arrabbiare l'allenatore: "È molto diretto e quando si arrabbia diventa un orco. Però c'è da imparare il più possibile e ho capito come impostare il rapporto. È proprio una gran bella persona".

Il sogno Barcellona

vedi anche

Rijeka, 7 positivi: tra 10 giorni c'è il Napoli

Quando deve immaginare il suo futuro da sogno, Lozano non nasconde il suo desiderio: "Mi piace giocare a calcio in Italia, poi nel futuro può accadere di tutto. Ci sono tante squadre in cui vorrei giocare, ma se dovessi sceglierne una direi il Barcellona. La cosa migliore è riuscirsi a inserire in un club". Intanto, Napoli ha imparato ad apprezzarlo. "I tifosi mi sostengono e fanno commenti positivi, io cerco sempre di imparare dai compagni per diventare un giocatore completo e maturo" ha concluso Lozano.