Atalanta, Gasperini: "Paghiamo la sosta delle nazionali, non le fatiche di Champions"

Serie A
©Getty

L'allenatore dell'Atalanta dopo la sconfitta in casa contro il Verona torna sul tema nazionali: "Non paghiamo la fatica dopo la vittoria con il Liverpool ma la sosta delle nazionali, che ci restituisce giocatori non in condizione". Su Juric: "Sapevo già che era così bravo"

“Paghiamo le fatiche di Liverpool? In parte, ma ci hanno penalizzato maggiormente le nazionali”. Gian Piero Gasperini chiude così una settimana agrodolce, iniziata con l’impresa di Anfield e chiusa con il ko in casa con il Verona del suo “allievo” Juric, che l’ha anche superato in classifica.

Fatica post Champions? No, nazionali

leggi anche

Veloso-Zaccagni, il Verona stende l’Atalanta 2-0

“Fino al rigore la nostra prestazione è stata ottima, purtroppo davanti non siamo stati brillanti", ha spiegato ai microfoni di Sky nel post partita. "Stiamo sperperando un po’: zero gol su 10-15 situazioni create nelle ultime due partite. Ma penso che oltre all’impegno di Champions ci sia di più: le nazionali ci hanno restituito giocatori o con il Covid o non in condizione, togliendoci alternative importanti. Lasciamo dei giocatori e ce ne ritroviamo degli altri. Zapata? Stasera non era nella condizione ottimale, si vedeva che faceva fatica. Possono succedere delle serate così: appena starà meglio tornerà a essere un giocatore importante. È un periodo un po’ così… Le opportunità le abbiamo avute, ci è mancata proprio la freschezza nel concretizzare".

 

Infine, un abbraccio virtuale al suo "allievo": "Juric? Non è una novità per me che sia così bravo, lo sapevo già. Tra le gare che abbiamo giocato contro ha vinto forse quella meno “probabile” e alla fine mi ha battuto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.