Romagnoli: 200 in rossonero. Lo speciale sul capitano del Milan

speciale
Manuele Baiocchini

Manuele Baiocchini

Alessio Romagnoli ha raggiunto le 200 presenze con la maglia del Milan. Un traguardo prestigioso, tagliato da capitano dei rossoneri a soli 25 anni. Sky Sport gli dedica un'intervista speciale - in onda a partire da giovedì 3 dicembre e disponibile on demand da venerdì - in cui il numero 13 (in onore di Nesta) fa un bilancio della sua carriera fin qui e non si pone limiti per il futuro

"Voglio diventare il più forte di tutti, lavoro ogni giorno per essere ricordato come un vincente". Detto da uno che gioca nella squadra dove, nel suo stesso ruolo, hanno fatto la storia i vari Baresi, Maldini e Nesta, non è una frase qualunque. Eppure ha voluto chiudere così, Alessio Romagnoli, l'incontro che abbiamo avuto per raccontare le sue 200 presenze in rossonero. Le ha raggiunte giovedì in Europa League contro il Celtic, subentrando a Kjaer. Il trampolino di lancio della carriera di Romagnoli è stato l’anno in prestito dalla Roma alla Samp nel 2014-15, dopo che aveva sgomitato per essere considerato il giovane talento del vivaio giallorosso. Il debutto in Coppa Italia a soli 17 anni con Zeman, il primo gol in Serie A su assist di Totti, nel giorno in cui il numero 10 giallorosso agganciava Nordhal al secondo posto della classifica dei bomber di tutti i tempi. L’abbraccio col Pupone, una festa nella festa.

 

Nell'estate del 2015 però, invece di tornare a casa, a pochi chilometri dalla sua Anzio, Alessio si trasferisce al Milan per la cifra record di 25 milioni di euro, fortemente voluto da Mihajlovic, suo allenatore in blucerchiato. E' ovviamente l'inizio di un nuovo percorso, di vita e professionale. Arriva che era poco più di un bambino, appena ventenne, e con la maglia rossonera diventa uomo, oltre che capitano, a soli 23 anni, di uno dei club più blasonati al mondo. Romagnoli, nello speciale in onda in questi giorni sui canali Sky Sport, ripercorre le tappe della sua vita milanista. Dalla scelta del numero “13”, in onore ad Alessandro Nesta, prima che milanista, suo idolo alla Lazio, la squadra che tifava da bambino, fino alle gioie e ai dolori di questi anni. Dal rapporto con i suoi allenatori, da Montella a Pioli, definito “Uno di noi”, passando per Gattuso e Marco Giampaolo, Romagnoli ripercorre i suoi quasi sei anni in rossonero. Anni di grandi cambiamenti, sia in squadra che in società. E ora che il Milan sembra aver trovato la giusta via per tornare ai livelli che gli competono, il capitano dovrà fare una scelta sul suo futuro. Il contratto in scadenza tra poco più di un anno e mezzo lo mette davanti a un bivio: cercare gloria altrove o rinnovare e provare a raddoppiare le 200 in rossonero.

I primi passaggi dello speciale

Giovedì 3 dicembre

Ore 23.00 Sky Sport Collection

Ore 00.30 Sky Sport Uno

Ore 00.45 Sky Sport Football

 

Da venerdì 4 dicembre disponibile on demand

Romagnoli

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche