Parma-Juventus, Pirlo: "Siamo in crescita, ma ho ancora rabbia per il pari con l'Atalanta"

Serie A

L'allenatore bianconero non ha ancora digerito la mancata vittoria contro l'Atalanta: "Abbiamo fatto un'ottima partita contro un avversario importante. La cosa positiva è che stiamo bene fisicamente, anche se dovremo essere bravi a recuperare energie giocando ogni tre giorni". E sul percorso di crescita: "Sono tranquillo, la squadra sta progredendo in tutte le zone del campo"

PARMA-JUVE LIVE

La Juventus si appresta a sfidare il Parma, sabato alle ore 20.45, ma Andrea Pirlo ancora non ha digerito la non vittoria contro l'Atalanta. Una buona prestazione al termine della quale è però arrivato un solo punto. Ne ha parlato l'allenatore bianconero, intervistato da Juventus Tv alla vigilia del match del Tardini: "Ho ancora un po' di rabbia, avevamo fatto una grande partita contro un ottimo avversario. C'è rammarico per non aver sfruttato le occasioni da gol e non aver portato a casa i tre punti. La cosa positiva è che fisicamente stiamo bene, lo abbiamo dimostrato anche in una partita intensa come quella contro i nerazzurri. Abbiamo giocato al loro stesso livello, a tratti anche superiore, e questo aspetto non mi preoccupa. Certamente sarà importante recuperare energie alla svelta, visto che abbiamo giocato tre giorni fa".

"Sono tranquillo, squadra in crescita in tutte le zone"

leggi anche

CR7 volta pagina: "Testa alla prossima partita"

Andrea Pirlo ha poi analizzato il percorso di crescita della propria squadra, sia dal punto di vista dei risultati ma anche sotto il profilo tattico: "Stiamo progredendo in tutte le zone, a volte facciamo meglio la fase difensiva, a volte quella offensiva. La squadra sta crescendo nel complesso. Ad esempio attacchiamo meglio con i giocatori che hanno più le caratteristiche per andare negli spazi. Anche in difesa la squadra si sta compattando meglio. Da questo punto di vista sono tranquillo, stiamo trovando i giusti automatismi". Infine, qualche battuta sul Parma, avversario di sabato sera: "Giochiamo contro una squadra che ha cambiato diversi moduli, ma che ora sta facendo bene. Hanno fatto risultato su campi difficili come Genova o a San Siro con il Milan. Bisogna stare attenti, dovremo essere bravi dopo tre giorni a trovare le giuste energie fisiche e mentali. Liverani? Da giocatore era bravissimo tecnicamente e anche a livello di intelligenza. Da allenatore propone le stesse idee, ha fatto benissimo a Lecce e anche adesso a Parma sta dimostrando il proprio valore con una squadra nuova e una società nuova. Anche lui ha bisogno di un po' di tempo".