Papu Gomez non convocato per Atalanta-Roma, Gasperini: "Qui ci sono tanti capitani"

ATALANTA
©Getty

Altra partita, altra scelta decisione forte di Gian Piero Gasperini che ha deciso di non convocare l’argentino. In conferenza stampa l’allenatore aveva detto: "La fascia da capitano? Io sono per più capitani, non esiste solo quello che porta la fascia. Toloi, Freuler e De Roon sono quelli con più presenze e per me sono sullo stesso piano"

ATALANTA-ROMA LIVE

Dopo la convocazione per Juventus-Atalanta con i 37 minuti giocati da subentrato nella ripresa, questa volta Gian Piero Gasperini ha deciso di non convocare il Papu Gomez per la partita contro la Roma in programma domenica 20 dicembre alle 18. La notizia è trapelata nel pomeriggio dopo la comunicazione allo stesso giocatore. Poche decine di minuti prima la conferenza stampa dell’allenatore nerazzurro che aveva presentato così quello che sarà uno dei big match della 13^ giornata di Serie A. "Mi interessa, quando siamo sul campo, che le regole siano quelle della società applicate dall'allenatore. Sul privato non sono uno invasivo, non controllo quello che fanno i giocatori. Se non si fa male a nessuno e i miei giocatori si divertono mi va bene. I ragazzi giovani al di fuori esprimono la loro gioventù: li stresso abbastanza in campo per essere intenzionato a sapere quel che fanno altrove. Il Papu Gomez? Domani abbiamo la Roma, parliamo di calcio".

"Qui ci sono tanti capitani"

Nel corso della sfida della Juventus, la fascia da capitano è stata ceduta da Freuler allo stesso numero 10 argentino al momento di entrare in campo: "Anzianità, appartenenza e numero di partite giocate determinano il ruolo di capitano. Io sono per più capitani, non esiste solo quello che porta la fascia - ha precisato ancora Gasperini -. Toloi, Freuler e De Roon (dietro Gomez, ndr) sono quelli con più presenze, per me loro tre sono sullo stesso piano. È fondamentale avere più giocatori di riferimento per la società, la squadra, lo spogliatoio e l'allenatore". Sull'avversario di turno, solo elogi e qualche rimpianto: "Fonseca ha fatto un gran lavoro, la sua è una squadra forte. Nello scorso campionato era partito forte, poi s'è ritrovato attardato senza riuscire a recuperare - chiude -. Dei nostri passati alla Roma Spinazzola sta facendo più degli altri anni, Cristante al primo anno mi aveva stupito per la sua personalità, Mancini ci ha dato tanto e per Ibanez mi dispiace: avrebbe potuto essere importante per l'Atalanta, c'è un po' di rammarico perché ha dimostrato di avere caratteristiche notevoli". Infine una battuta sul mercato: "Non ho intenzione di chiedere acquisti a centrocampo. Semmai di avere solo gente contenta di stare qui". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche