Fonseca dopo Roma-Cagliari: "Noi crediamo al terzo posto, altri meno"

Serie A

L'allenatore della Roma analizza la vittoria con il Cagliari e la prima parte di stagione con il terzo posto in classifica: "Ci abbiamo sempre creduto anche nei momenti difficili. Meritavamo di vincere oggi e potevamo soffrire meno chiudendola prima. Mercato? Sarà importante scegliere bene"

ROMA-CAGLIARI, GLI HIGHLIGHTS

Paulo Fonseca voleva una risposta importante dopo il 4-1 di Bergamo e l'ha avuta con il successo sul Cagliari anche se la Roma non è stata costante e perfetta per tutti i 90': "Devo dire che sono soddisfatto, era importante vincere, non ci sono partite facili, oggi ne è stata la dimostrazione - dice - Bisogna lottare fino alla fine, credo che abbiamo creato tante occasioni e potevamo chiuderla prima per non soffrire nel finale". Sul terzo popsto con cui la Roma ha concluso il 2020: "E’ una prima parte di stagione positiva, siamo terzi, per molti non era possibile ma la squadra ci ha creduto sempre anche nei momenti difficili, anche dopo le gare con il Napoli e con l’Atalanta, la squadra è equilibrata e oggi abbiamo dato una buona risposta".

"Villar ha fatto bene, ma deve continuare a lavorare"

approfondimento

Roma, vittoria e terzo posto: 3-2 al Cagliari

Tornando alla gara, la Roma ha avuto una fase in cui oltre al pareggio ha rischiato di subire anche il secondo gol: "Abbiamo avuto un momento difficile ma abbiamo le capacità per essere una squadra sempre concentrata". L'ingresso di Smalling è stato determinante: "Smalling è appena tornato e non può giocare tante partite ravvicinate e per questo ho messo Cristante. Perché ho fiducia in lui soprattutto nella fase di costruzione che per noi è importante". Una menzione particolare merita Villar: "E' in crescita e ha giocato bene, ma deve continuare a lavorare. Pellegrini? Può giocare sia da trequarti che a centrocampo e alle volte è difficile scegliere dove schierarlo. Oggi è entrato perché aveva giocato molto e aveva accusato qualche problema fisico". Sulle parole dure dopo la sconfitta di Bergamo: "I ragazzi hanno reagito bene ed erano d’accordo con le mie parole. Hanno capito". Con questa posizione di classifica e una seconda parte di campionato che si avvicina, la Roma potrebbe rinforzarsi: "Mercato? Ci penseremo, avremo tante partite da giocare e dunque è importante scegliere bene".