Parma-Lazio, D'Aversa: "Tornato a casa, ora salviamoci. Colpito dalle ambizioni di Krause"

Serie A

L'allenatore è tornato sulla panchina del Parma ed è pronto per la sfida alla Lazio: "Non partiamo battuti, dobbiamo dare il 120%. Se pensiamo che basta il mio ritorno per risolvere tutto, ci sbagliamo di grosso". Il presidente Krause: "D'Aversa prima scelta, ora dobbiamo prendere in esame chi siamo oggi e chi saremo". Carli: "Io primo responsabile"

SERIE A, LA DIRETTA GOL LIVE

"Se pensiamo che col mio arrivo il problema è risolto sbagliamo. Mi fa piacere tornare a casa". Roberto D'Aversa mette le cose in chiaro nella conferenza di presentazione di Parma-Lazio, gara del suo ritorno sulla panchina emiliana dopo l'addio della scorsa estate. "Se pensano che con il mio arrivo le problematiche sono finite facciamo un errore grande, Il morale dei ragazzi non è dei migliori dopo quattro sconfitte. La condizione fisica spesso e volentieri è una conseguenza di un aspetto mentale. Ci sono infortuni, giocatori non al 100%, è importante riazzerare il tutto: domani affronteremo una squadra fortissima e non dobbiamo partire battuti. Dobbiamo dare il 120%". Con un messaggio alla piazza: "Si può cadere, ma l'importante è rialzarsi, sono tornato a casa per raggiungere un obiettivo fondamentale. Mercato? Non è il momento di parlarne".

"Dubbio Gervinho, possiamo mettere in difficoltà Lazio"

leggi anche

Inzaghi: "Vittoria a Parma per compleanno Lazio"

L'allenatore ha provato poi a concentrarsi sui singoli. Con un dubbio su Gervinho: "Valuterò fino all'ultimo, si è allenato bene. Cornelius e Inglese? Sono importanti, va valutata la condizione. Inglese è uscito a Bergamo per un problema ma mi ha dato disponibiiltà. In questo momento giudicare i ragazzi non mi sembra giusto, bisogna allenarli per un pò di tempo. Ci sono giocatori giovani di profilo importante, è chiaro che il campionato italiano non ti dà il tempo di farli crescere nell'immediato". Spazio poi alle motivazioni: "I miei giocatori sono come quelli della Lazio, dobbiamo essere convinti di metterli in difficoltà. L'anno scorso contro di loro abbiamo fatto una delle migliori partite del campionato, dobbiamo essere positivi e volenterosi di metterli in difficoltà.  Il mio obiettivo era venire qui e parlare della partita di domani. Qui chi parla di futuro è il presidente: ha ambizioni importanti, mi ha impressionato per l’entusiasmo e per come vuole strutturare la squadra". 

Krause: "D'Aversa prima scelta"

Ad accompagnare D'Aversa in conferenza c'è stato il presidente del Parma Kyle Krause, che dopo aver ringraziato Liverani ("Una grande persona alla quale auguriamo ill meglio") si è concentrato sul presente. "D'Aversa ha rappresentato la mia prima scelta, ora dobbiamo prendere in esame chi siamo oggi e chi saremo in futuro. Ho pienissima fiducia nei nostri giocatori e nel mister, che ci potrà consentire di ottenere i successi. La nostra priorità è di rimanere in Serie A e farò di tutto perché ciò avvenga, offrendo il mio pieno sostegno". 

Carli: "Mi sento il principale responsabile"

Concetto ribadito dal ds Marcello Carli: "Non è colpa di Liverani se ci sono stati questi risultati, mi sento in difficoltà nei suoi confronti e verso tutti. Liverani ha pagato una fase difficile ma quello che meritava di pagare più di tutti sono io - le sue parole in conferenza - dobbiamo lottare e una figura migliore di D'aversa non ci può essere. Diamo forza al mister per dargli possibilità di tirarci fuori. E' l'unica persona che può aiutarci. Spero di averlo a Parma a lungo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.